Retail

Carrefour introduce una nuova policy genitoriale

Avatar
Autore Redazione

Previsti dieci giorni extra di congedo parentale e congedo facoltativo retribuito al 50% per tre mesi

Carrefour Italia promuove la genitorialità in azienda, introducendo una nuova policy aziendale che prevede numerose iniziative di supporto a carico dell’azienda, che integrano quanto già previsto dalla normativa vigente. L’obiettivo è tutelare i neogenitori durante questa fase della vita e favorire la genitorialità, tema centrale per l’equilibrio di vita di molti collaboratori e collaboratrici, in un’ottica di promozione delle pari opportunità in azienda.

La policy mira a fornire strumenti concreti e utili ai neogenitori, in termini economici, ma anche di sostegno psicologico, informativo e di flessibilità oraria. Innanzitutto, Carrefour Italia riconoscerà 10 giorni di congedo parentale per il secondo genitore, retribuito al 100%,in aggiunta ai 10 giorni previsti attualmente dalla legge e offrirà un’integrazione economica all’indennità prevista dalla legge per i genitori che usufruiscono del congedo parentale facoltativo, che è pari al 30% della retribuzione media giornaliera, riconoscendo una retribuzione pari al 50% per 3 mesi.

Oltre a garantire piena conformità alla normativa vigente, la policy è volta a garantire protezione contro ogni forma di discriminazione con particolare riguardo ai processi di selezione, agli avanzamenti di carriera e alle condizioni retributive e dà pieno accesso alle informazioni sui diritti e gli aiuti previsti per i genitori, fornendo le informazioni utili per usufruire delle tutele e opportunità previste dalla normativa. Si rivolge a tutti i collaboratori e le collaboratrici di Carrefour Italia: padri e madri, genitori sposati e non, di sesso opposto o dello stesso sesso, famiglie monogenitoriali, sia che si tratti di genitori naturali sia adottivi.

“Questa policy di supporto alla genitorialità – afferma Paola Accornero, general secretary di Carrefour Italia (nella foto) – rappresenta un ulteriore importante passo per garantire un ambiente di lavoro equo ed inclusivo. Vogliamo sostenere i neogenitori, che affrontano un cambiamento importante nella loro vita, aiutandoli a trovare un migliore bilanciamento tra gli impegni famigliari e lavorativi e tutelando le opportunità di crescita professionale. Nel nostro settore si tratta di un’innovazione significativa, che crediamo sia importante realizzare anche alla luce delle tante donne che vi lavorano, oltre il 60% nella nostra organizzazione. Donne che nella grandissima maggioranza dei casi, specialmente nei primi anni di vita dei figli, affrontano maggiori difficoltà nella conciliazione dei ruoli: per questo vogliamo portare il nostro contributo con una policy che supporta un più equilibrato bilanciamento delle cure parentali”.

In termini di flessibilità, l’azienda garantisce la possibilità per le collaboratrici delle funzioni centrali di usufruire dello smart-working al 100% nel corso dell’ottavo e nono mese di gravidanza, qualora decidano di posticipare l’inizio del congedo obbligatorio. Nella fase di rientro al lavoro dopo il congedo, i neo-genitori possono concordare una differente modalità di orario di lavoro flessibile. In questa fase, inoltre, i neo-genitori avranno accesso a colloqui con il manager di riferimento e le Risorse Umane, per garantire un’adeguata transizione e sostenere l’occupabilità e lo sviluppo della loro carriera.

Tra gli altri strumenti introdotti, Carrefour Italia riconosce al secondo genitore di assentarsi, con regolare retribuzione, per assistere la madre in occasione di due visite mediche durante la gestazione. Vengono inoltre offerti webinar formativi su tematiche legate al sostegno alla maternità e alla famiglia, come ad esempio il tema della depressione post partum e quello dell’alimentazione e degli stili di vita, grazie alla collaborazione con Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere.

Viene inoltre reso disponibile un sostegno psicologico dedicato, grazie alla partnership con Mindwork, con la possibilità per i neogenitori di accedere a 3 colloqui gratuiti con psicologhe e psicologi esperti nel supporto alla genitorialità. Infine, a tutti i collaboratori e collaboratrici che diventano genitori, l’azienda donerà un Baby kit, un pacco contenente prodotti per la prima infanzia e buoni sconto per l’acquisto di prodotti di questa categoria.

Fonte: Carrefour

(Visited 67 times, 1 visits today)