Ortomad_Superbanner mobile_30gen-5geb_2023
Syngenta_top news_16gen-5feb_2023
DOLE_top news 2_16gen-19feb_2023
Retail

Selex pianifica 340 milioni di investimenti

Avatar
Autore Redazione

Previsti 63 nuovi punti di vendita e la ristrutturazione di 73 store già esistenti. Il 2022 si chiuderà con il +5,6% sul 2021

In occasione dell’assemblea dei soci Selex Gruppo Commerciale ha comunicato i risultati dell’anno e i piani strategici per il 2023.

I numeri

Il 2022 si chiuderà con un fatturato lordo di 17,8 miliardi, in crescita del +5,6% sul 2021 (a parità di rete si stima una crescita del +4%). Un risultato molto positivo considerate le criticità che la Dmo sta affrontando in questi mesi per gli effetti delle numerose crisi in corso. Il gruppo consolida così la sua quota di mercato raggiungendo il 14,7% e si conferma al secondo posto della Distribuzione moderna italiana.

Attraverso le sue 18 imprese socie Selex è presente in tutta Italia con una rete commerciale multinsegna e multicanale di 3.206 punti di vendita ed un organico di circa 41mila addetti.

“Il 2022 ci ha messo di fronte ad una situazione quasi inimmaginabile: in pochi mesi ci siamo trovati a dover convivere con il conflitto in Ucraina, i rincari delle materie prime e la spinta inflattiva che ne è derivata, incalzante e senza precedenti negli ultimi decenni – dichiara Alessandro Revello, presidente Selex Gruppo Commerciale – Per un gruppo che da sempre fa della coesione la sua forza, è stato facile comprendere che il modo di restare più vicino possibile ai nostri clienti fosse difendere da subito il loro potere d’acquisto senza rinunciare ad offrir loro la qualità che da sempre contraddistingue ogni nostro sforzo sotto il profilo dei prodotti e dei servizi. In questo difficile contesto abbiamo deciso di dare vita ad iniziative commerciali capaci di assorbire per quanto possibile i rincari, cercando di coinvolgere in questa responsabilità, con grande determinazione, i produttori di beni di largo consumo con cui collaboriamo. Allo stesso modo ci stiamo impegnando a rafforzare gli investimenti che mirano ad aumentare la qualità e la convenienza dei nostri prodotti a marchio, l’esperienza offerta dai nostri punti di vendita ed i servizi alla persona dedicati ai nostri clienti”.

Il piano nel dettaglio

Il piano per il 2023 prevede investimenti pari a 340 milioni per l’apertura di 63 nuovi punti di vendita e la ristrutturazione di 73 unità già esistenti.

Le marche del distributore del gruppo (Selex, Consilia, Vale e Il Gigante) hanno raggiunto nel 2022 un fatturato al consumo di circa 1,6 miliardi, con una crescita superiore al 10% rispetto all’anno precedente, e una quota di mercato in continua ascesa grazie a importanti investimenti in ricerca, qualità e sostenibilità.

L’assortimento Mdd Selex è oggi costituito da 7.700 prodotti suddivisi tra più brand con prodotti di base, numerose linee specialistiche e marchi di fantasia, ideati per coprire tutti i bisogni e le necessità dei differenti target di consumatori.

La qualità al centro

La qualità resta al centro dello sviluppo dei prodotti Mdd e si esprime nel programma di revisione e convergenza che ha l’obiettivo di uniformare capitolati, assortimenti e fornitori di tutti i brand del gruppo. Altro capitolo importante è l’attenzione alla sostenibilità dei prodotti, cui Selex dedica un programma specifico basato su sicurezza, attenzione al territorio e rispetto dell’ambiente. Tra i risultati, va sottolineato l’abbattimento dell’utilizzo della plastica nei packaging grazie alla riduzione negli imballi, all’eliminazione degli over pack ed al diffuso utilizzo di materiali riciclabili.

Tra i programmi del gruppo, si conferma la centralità dei progetti di innovazione tecnologica e di sviluppo delle vendite online attraverso la piattaforma e-commerce Cosicomodo.it, alla quale aderiscono dieci insegne, servendo 13 regioni con 112 punti di ritiro click & collect e 540 cap in cui è attivo il servizio di consegna a domicilio.

Per la fine del 2022 il portale prevede una crescita in linea con il mercato di riferimento, e un importante balzo dell’home delivery che dovrebbe chiudere con un +30% rispetto all’anno scorso.

I consumi preoccupano

“I risultati del 2022 ci soddisfano, ma siamo molto preoccupati dall’effetto che l’incremento dei prezzi sta determinando sui consumi in queste ultime settimane – dichiara Maniele Tasca, direttore generale Selex – Abbiamo esaurito la capacità del settore di assorbire gli aumenti dei costi di gestione e, per limitare il rischio di ulteriore inflazione, abbiamo chiesto ai fornitori di sospendere gli aumenti di listino per i prossimi mesi, in attesa che si definisca meglio il contesto di riferimento del 2023″.

Grazie a tutti i progetti in corso e alle strategie commerciali adottate, Selex stima di poter raggiungere nel 2023 i 18,5 miliardi di fatturato lordo, con una crescita prevista del 3,6 per cento.

Fonte: Selex

(Visited 54 times, 1 visits today)
superbanner