VOG_ topnews_3-23 gen
Retail

Il Viaggiator Goloso: è il momento dei temporary store

Brenna: “Per ora nessuna apertura di punti di vendita fuori dalle tre regioni in cui siamo presenti, ma vagliamo nuove situazioni”

E’ stato inaugurato lo scorso 27 novembre, nel centro di Milano, il temporary store del Viaggiator Goloso dedicato al Natale. Myfruit.it ha colto l’occasione per fare il punto con Rossella Brenna, Ceo di Unes, circa i progetti futuri.

“Abbiamo aperto un temporary store nel mese di ottobre nel centro commerciale Il Centro di Arese – ha esordito Brenna – E quello, a differenza di questo di corso Venezia, è slegato dalle festività, andrà avanti fino a marzo inoltrato. Il Christmas store milanese, invece, è stato pensato e progettato come il luogo ideale per fare acquisti per le feste, qui si possono trovare doni gastronomici o prodotti selezionati e di alta qualità da portare in tavola”.

In contemporanea all’apertura di corso Venezia, sabato Il Viaggiator Goloso ha debuttato anche nello spazio Cargo High Tech di via Meucci, sempre a Milano, sempre a tema Natale, in un connubio tra design e gastronomia: “I negozi a insegna Viaggiator Goloso oramai sono dieci – ha fatto notare Brenna – Un traguardo importante, se si pensa che si è partiti come marca privata e ora siamo dinnanzi a un brand che vive di vita propria e che è particolarmente riconosciuto e apprezzato dai consumatori“.

A dare impulso anche la partnership attivata dal 2015 con Amazon prime: “Ci ha permesso di essere su una vetrina particolarmente visibile e riconosciuta – ha proseguito la manager – Con Amazon abbiamo allargato la partnership e vendiamo i nostri prodotti anche su Bologna e su Roma. Infine, visto il successo del prime a Milano, ora siamo presenti anche a Bergamo”.

Progetti per il futuro

Quanto al resto di Italia, il business per ora rimane focalizzato nelle tre regioni in cui il Viaggiator Goloso è già presente, dunque Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna: “Per ora qui ci fermiamo – ha confermato Brenna – Il grande vincolo, per la grande distribuzione, è la logistica, la quale rischia di rendere il business anti-economico. Non abbiamo in animo a oggi una strategia di sviluppo su altre regioni con dei punti di vendita veri e propri. Ma siamo aperti a vagliare altre situazioni“.

E poi c’è l’estero. Brenna non si è sbilanciata, ma è chiaro che per il Viaggiator Goloso, già presente fuori dai confini italiani, si tratta di un’opportunità di crescita: “In Svizzera siamo presenti da Manor, che è particolarmente in target con i nostri prodotti e attento al prodotto italiano – ha concluso – Siamo poi presenti in Belgio, in Lussemburgo e in Russia. In questo momento stiamo valutando anche altre opportunità che potrebbero rivelarsi importanti e strategiche. Ma si tratta di progetto industriale su cui meditare attentamente”.

Aspettando Natale

Quanto al temporary christmas store di corso Venezia 6, da sabato scorso 27 novembre fino alla fine delle festività, si può fare shopping gastronomico all’insegna del Natale: è vasto l’assortimento tra panettoni, cotechini, lenticchie, cantucci,  confetture, creme spalmabili, frutta secca, frutta caramellata, mostarde, salse e sughi a base di verdure, cremini, vini, spumanti e champagne.

Per i clienti che cercano un cadeau, la scelta è tra i cesti a catalogo o le confezioni personalizzate da riempire con i prodotti in assortimento. E per un Natale all’insegna della comodità, è disponibile anche il servizio di consegna a domicilio.

Il Viaggiator Goloso anche quest’anno ha rinnovato la sua collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo: al temporary di corso Venezia è disponibile uno speciale panettone allo zafferano in edizione limitata, un omaggio a Milano e a uno degli ingredienti principe della cucina meneghina. Acquistandolo si contribuisce ai lavori di restauro della cattedrale.

(Visited 323 times, 1 visits today)
superbanner