vog_topnews_07set-02nov
Retail

Nova Coop: il primo catalogo dedicato ai produttori piemontesi

Redazione
Autore Redazione

L’insegna realizza a ottobre una promozione speciale per invitare i consumatori a scegliere le produzioni locali

Dall’8 al 28 ottobre Nova Coop avvia un nuovo progetto a sostegno del consumo di qualità e dell’economia locale con la promozione “Prodotti in Piemonte. Il buono del nostro territorio”, per offrire una vetrina speciale alle numerose aziende alimentari piemontesi con le quali collabora tutti i giorni.

Per la prima volta, la cooperativa dei consumatori dedica una pubblicazione di quaranta pagine ai produttori piemontesi. Uno sfoglio diviso per capitoli tematici – salumi, formaggi e latticini; carni; pasta; forno; dispensa; acqua, bibite e birre; vino; ortofrutta – per offrire un racconto d’impresa attraverso immagini, cenni sulla storia, sull’impegno e sulla passione che i fornitori riversano nelle proprie produzioni. Diverse per tipologia e dimensione, tutte le realtà rappresentate condividono infatti la ricerca della qualità e la convinzione che un prodotto è buono solo quando rispetta le persone e l’ambiente, rappresentando così il territorio.

Il catalogo sarà distribuito in circa 1,2 milioni di copie nei 60 punti vendita della Cooperativa in Piemonte e nei tre negozi in alta Lombardia.

Per tutto il periodo della distribuzione del catalogo i prodotti delle 93 realtà ritratte saranno offerti in promozione con uno sconto del 20%. Un modo per informare Soci e consumatori, incoraggiandoli a scegliere produzioni caratteristiche del territorio, per ridare slancio al settore agroalimentare piemontese che, come molti altri, soffre gli effetti economici della pandemia.

Nova Coop ha tra i propri obiettivi quello di contribuire a promuovere il territorio e creare valore condiviso, garantendo attenzione alle imprese e ai prodotti locali. Proprio la collaborazione tra le aziende e la Cooperativa è utile a filiere come quelle dell’agroalimentare, dell’ortofrutta e del vitivinicolo per aumentare la competitività del settore agricolo piemontese e consentire alle filiere produttive di mantenere una attività costante anche a seguito della pandemia. Inoltre, Nova Coop supporta il percorso di crescita dei propri partner commerciali nella grande distribuzione promuovendoli in ambito distrettuale e nazionale, affinché possano portare i sapori e la qualità del Piemonte sugli scaffali Coop di tutta Italia.

Le produzioni locali piemontesi rappresentano una componente significativa di molti reparti: sono oltre 400 le referenze locali di grocery (2,8 milioni di fatturato), oltre 600 quelle di libero servizio e gastronomia (11 milioni di fatturato), oltre 300 quelle di forneria (2,4 milioni di fatturato). L’industria dell’ortofrutta e del florovivaismo piemontesi offrono un’ampia gamma di prodotti e sapori (dalle eccellenze ortofrutticole della provincia di Cuneo alle produzioni florovivaistiche del Lago Maggiore) che, nel 2019, ha totalizzato vendite per oltre 18,7 milioni di euro. Le carni, presenti con una ricca offerta che esprime la varietà territoriale piemontese e ha il suo punto di forza massimo negli allevamenti della Razza Piemontese Fiorfiore, raggiungono un fatturato di 19,4 milioni di euro.

Massimo Cossavella, direttore commerciale Nova Coop, dice: “Da sempre con i nostri fornitori creiamo relazioni forti perché, essendo una cooperativa di consumatori, cerchiamo di legarci a partner che condividano i nostri valori e la nostra visione del mondo, come la tutela della salute delle persone, dell’ambiente, la sicurezza alimentare e la difesa della legalità. Diventare fornitore di prodotti a marchio significa rispettare rigidi disciplinari, verificati periodicamente, che dettano regole precise su temi centrali nei processi di produzione come il benessere animale, l’alimentazione no Ogm o l’eliminazione degli antibiotici”.

“Viviamo in un territorio che esprime, dai monti ai laghi, una così ampia gamma di prodotti di ottima qualità della quale non possiamo che essere orgogliosi – aggiunge Ernesto Dalle Rive, presidente Nova Coop – Con questa iniziativa la Cooperativa si assume il compito di sostenere il tessuto diffuso dell’industria agroalimentare piemontese in una fase congiunturale particolarmente difficile, che vede le famiglie contrarre i consumi per il perdurare delle difficoltà economiche e la grande distribuzione organizzata ridurre la pressione promozionale per la necessità di difendere i propri fatturati. Fin dal momento più difficile della pandemia Coop è intervenuta a tutela di consumatori e filiere con iniziative mirate ad assicurare la stabilità di tutti gli elementi: i prezzi, le forniture e gli ordini. Con questa nuova attività continuiamo a sostenere il potere di acquisto dei nostri clienti concentrando il supporto sulle imprese locali, cioè realtà che, come Nova Coop, creano ricchezza e occupazione in Piemonte e il cui buon andamento può generare un impatto positivo sull’economia regionale impegnata a ripartire”.

(Visited 56 times, 1 visits today)
MYTECH_bottomnews_30ott-08feb