macfrut_topnews_02-16ago
Reparto Ortofrutta

Brio, Coop Nordovest e Unicoop Firenze insieme per l’Ananas Dolcetto

Ananas_Dolcetto
Avatar
Autore Redazione

Stagnoli (Brio): “Operazione di grande importanza per fare conoscere il progetto a un numero crescente di consumatori”

Dopo l’iniziativa di marzo con Coop Alleanza 3.0, in molti punti di vendita di Coop NordOvest e Unicoop Firenze l’Ananas Dolcetto sarà oggetto di una grande campagna promozionale per favorire la diffusione fra i consumatori senza però intaccare il contributo riconosciuto ai produttori togolesi.

Coop rinnova il suo impegno insieme a Brio a fianco del Togo grazie al gustoso Ananas Dolcetto: l’importante marchio della Grande distribuzione sostiene il progetto di cooperazione internazionale di Brio, realtà specializzata nella produzione e commercializzazione di ortofrutta biologica e socia di Alce Nero.

“Dopo il positivo bilancio del primo anno di attività del progetto Ananas Dolcetto – spiega Alessandro Stagnoli, responsabile vendite Italia di Brio – siamo orgogliosi di annunciare questa nuova iniziativa che permetterà a un numero crescente di consumatori di conoscere e apprezzare le caratteristiche organolettiche uniche di questo prodotto e di sostenere l’importante progetto di cooperazione internazionale avviato alla fine del 2019 insieme a Coopermondo, la Ong del Sistema Confcooperative, con il contributo di Aics, l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo”.

L’iniziativa sarà attiva dal 6 al 12 maggio in Coop NordOvest nei punti vendita di Coop Liguria, Coop Lombardia e Novacoop e dal 20 al 22 maggio nei punti vendita toscani di Unicoop Firenze.

“Per due settimane gli Ananas Dolcetto commercializzati a marchio Alce Nero saranno oggetto di un’importante promozione, con un forte sconto sul prezzo di vendita – prosegue Stagnoli – In linea con la propria filosofia, Coop ha scelto di sostenere il nostro progetto, un gesto di grande sensibilità che ben rispecchia i valori fondanti e l’etica della cooperazione ponendo il senso del bene comune al di sopra delle logiche più freddamente economiche per uno sviluppo equo e sostenibile”.

I risultati del primo anno di progetto

La prima annualità del progetto, nonostante le restrizioni imposte dal Covid, ha raggiunto importanti obiettivi come “la certificazione biologica per 1.500 agricoltori associati alla cooperativa togolese – conclude Luca Zocca marketing communication consultant di Brio – il prezzo garantito in produzione superiore del 25% a quello di analoghi prodotti equo solidali, l’acquisto di strumentazione tecnica e mezzi per il trasporto, l’allargamento della base dei soci produttori togolesi con l’adesione di 500 giovani nuovi associati e l’assunzione di cinque collaboratori attraverso una cooperativa locale per adempiere a funzioni di controllo qualità, commerciali e amministrative. Dal lato consumer siamo riusciti a raggiungere oltre 250mila consumatori con le attività in-store e tasting e a realizzare più di 1.300 interviste, riscontrando grande interesse e apprezzamento per le caratteristiche organolettiche distintive dell’ananas e per la valenza sociale del progetto. Entro l’anno altre primarie catene della Gdo si sono rese disponibili a sostenere il progetto Ananas Dolcetto”.

Fonte:  Brio

(Visited 145 times, 1 visits today)
mytech_bottomnews