vog_topnews_24feb-16mar
Reparto Ortofrutta

Retail, ecco i big a livello mondiale. Conad scavalca Coop

TopRetail_Deloitte

Nell’annuale classifica redatta da Deloitte, Amazon sale al terzo posto con una crescita a doppia cifra. In Italia è testa a testa tra le big del mondo cooperativo. Eurospin guadagna ben 10 posizioni

Per trovare la prima insegna italiana bisogna scendere fino alla 69° posizione, ma non è una novità, considerando che il mondo della grande distribuzione tricolore non è presente all’estero. È da poco stata pubblicata la consueta classifica redatta da Deloitte che prende in considerazione fatturati e gli andamenti dei primi 250 retailer al mondo.

Sul podio del Global Powers of Retailing 2020 troviamo al primo posto, come di consueto, il colosso americano Wal-Mart, seguita da Costco al secondo posto e al terzo da Amazon. Il big dell’e-commerce è la vera novità presente nelle prime dieci posizioni, essendo giunta sul gradino più basso del podio rispetto al quarto posto della passata edizione. La sua crescita, infatti, è a doppia cifra pari al 18,2%: un dato importante se confrontato, sottolinea il rapporto, alla crescita registrata in media dalla Top 10 (+6,3%).

TopRetailer_Deloitte_Mondo

Incertezza a livello mondiale, anche a causa del coronavirus

In generale, sottolinea Deloitte, il mondo del retail a livello mondiale ha fatto segnalare nel periodo preso in considerazione – da luglio 2018 a giugno 2019 – un fatturato pari a 4740 miliardi di dollari, con una crescita del 4,1%, in leggera flessione di -1,6 punti percentuali rispetto all’anno precedente. Per il prossimo futuro regna l’incertezza, afferma Claudio Bertone, senior partner Deloitte e responsabile settore retail, wholesale & distibution, a causa della modesta crescita economica complessiva, nonché dell’allarme coronavirus, il cui impatto sulle vendite in questi primi mesi del 2020 è ancora difficilmente quantificabile, anche se farà sentire i suoi effetti.

In Europa crescita modesta a causa della guerra dei prezzi

Se nelle prime 10 posizioni della classifica dominano nomi del mondo americano, sono presenti anche alcuni rappresentanti europei come Schwarz Group al 4° posto, Aldi in 8° posizione e Tesco al 10°. Il rapporto, commentando l’andamento delle insegne del Vecchio Continente, sottolinea come siano quelle più presenti nella classifica complessiva ma come le vendite siano cresciute in modo modesto soprattutto a causa della grande concorrenza presente che ha portato ad una guerra dei prezzi per cercare di contrastare l’ascesa degli operatori del mondo discount.

Conad leader in Italia, ben 10 posizioni in più per Eurospin

In Italia, come detto, al primo posto troviamo Conad, che guadagna 4 posizioni, ed è ormai l’insegna numero uno in Italia e lo diventerà sempre più dopo che avrà completato l’acquisizione dell’ex rete Auchan. In queste classifica le sue vendite sono di poco superiori a quelle di Coop, ma tanto basta per scavalcare in classifica la storica rivale, seconda italiana e posizionata poco sotto, stabile, al 71° posto. Al 117° posto c’è Esselunga, che guadagna 4 e infine il big del mondo discount italiano, Eurospin, che avanza di ben 10 posizioni rispetto all’ultima classifica collocandosi al 158° . 

(Visited 277 times, 1 visits today)

Scrivi un Commento