Reparto Ortofrutta

Spagna, Eroski introduce i sacchetti in rete nel reparto ortofrutta

Eroski_ortofrutta_BorseRete

Riutilizzabili fino a 20 volte sono in vendita in confezioni da 4 unità in alcuni punti vendita, ma verranno introdotte in tutta la rete nazionale

Sono orami sempre più frequenti in tutta Europa, ma non solo, le iniziative che le insegne della grande distribuzione stanno introducendo nei loro punti vendita per ridurre l’uso della plastica e, naturalmente, il reparto ortofrutta è sempre uno dei protagonisti assoluti.

L’ultima notizia che riguarda questo tema arriva dalla Spagna dove la nota catena di supermercati Erosky, circa 1000 negozi in tutto il paese, ha deciso di sperimentare l’introduzione delle retine riutilizzabili al posto dei sacchetti di plastica all’interno del reparto ortofrutta. Per ora il progetto coinvolge alcuni punti vendita, ma l’intenzione è quella di introdurre l’iniziativa in tutta la rete vendita a livello nazionale.

Vendute in confezioni da 4 unità della misura di 35 cm x 30 cm, possono sostenere un peso di 5 chili di frutta e verdura e possono essere lavate e riutilizzate fino a 20 volte. Si possono richiudere con dei lacci e vi si può attaccare la classica etichetta dopo la pesatura sulle bilance. Secondo l’insegna spagnola se tutti i suoi clienti utilizzassero questa borse di rete si eviterebbe il consumo di di 50 milioni di borse di plastica, pari a 100 tonnellate di plastica all’anno.

Questa operazione si inserisce all’interno di una politica volta alla sostenibilità che Eroski ha introdotto da qualche tempo e che vede sempre l’ortofrutta protagonista: ad esempio, sono state aumentate di oltre il 60% le vendite sfuse ed è stata sostituita la plastica nelle vaschette di alcuni prodotti a marchio Eorski Natur del reparto ortofrutta con la carta che reca il sigillo FSC® (Forest Stewardship Council) che certifica che la fibra di carta proviene da foreste gestite in modo sostenibile o materiale riciclato e riciclabile al 100%.

Scrivi un Commento