Reparto Ortofrutta

Gruppo Crai, nuovo Cda, confermati Boccalatte e Bordoli

CRAI filiera corta
Redazione
Autore Redazione

Confermati presidente e amministratore delegato. «Abbiamo importanti ambizioni per il futuro». Sempre più focus su sinergie tra Sede Centrale, Cedi e i punti di vendita

CraiNuovo Consiglio di  Amministrazione per Crai, storico gruppo della distribuzione organizzata italiana che lo scorso 9 maggio ha tenuta la sua Assemblea dei Soci. Confermati i vertici del gruppo, con la rielezione di Piero BoccalattePresidente di Crai Secom S.p.A., e Marco Bordoli, Amministratore Delegato. Il consiglio è composto da 4 vicepresidenti – Michele Grieco Vicepresidente Vicario, Gianfranco Scola, Giangiacomo Ibba e Danilo Radenza – mentre il CdA è composto da Stefano Battistelli, Piero Boccalatte, Marco Bordoli, Fabio Celeghin, Giuseppe De Martino, Michele Grieco, Giangiacomo Ibba, Nunzio Pilato, Salvatore Pilloni, Danilo Radenza, Giovanni Regina, Gianfranco Scola e Marco Tedeschi. 

 Siamo un Gruppo sano e solido, che vanta una lunga storia di successi. – commenta Piero Boccalatte –. La nomina del nuovo cda e il rinnovo delle cariche, conferma la strada giusta intrapresa dal Gruppo Crai. Stiamo crescendo da diversi anni, quindi le politiche e le scelte che stiamo portando avanti sono giuste, abbiamo le idee chiare sul nostro futuro”.  Il Gruppo Crai vanta una forte presenza multicanale su tutto il territorio nazionale con oltre 3.200 punti vendita (food e drug) e oltre 1.000 imprenditori. 

Marco Bordoli - Amministratore Delegato Crai Secom

Marco Bordoli – Amministratore Delegato Crai Secom

Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti e sono particolarmente orgoglioso di tutta la squadra Crai e dei soci che fanno parte del nostro Gruppo. – dichiara Marco Bordoli, Amministratore Delegato del Gruppo CRAI – Abbiamo due anime, food e drug, una ricchezza che ci permette di essere presenti sul mercato come il Gruppo multicanale di riferimento della distribuzione moderna. Abbiamo importanti ambizioni per il futuro e siamo sempre più convinti che quello che ci deve guidare è la logica di sistema e di sinergie che vede coinvolti quotidianamente la Sede Centrale, i Cedi e i Punti di vendita. In due parole compattezza e visione comune”. 

Scrivi un Commento