superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic
Prodotti

Arancia Rossa di Sicilia Igp: a scaffale dal 19 dicembre

Si parte con il Moro, il 2 gennaio sarà la volta del Tarocco. Albertini: “Quest’anno il prodotto sarà dolcissimo”

Meno di un mese e si parte con la commercializzazione dell’Arancia Rossa di Sicilia Igp. “Come da disciplinare – esordisce Elena Albertini, vicepresidente del Consorzio Arancia Rossa di Sicilia Igp – stiamo aspettando che il prodotto si colori e che assuma il caratteristico colore rosso. Solo a quel punto potremo iniziare la commercializzazione”.

Nessun ritardo rispetto alla campagna precedente

“Qui in Sicilia fa ancora caldo – prosegue Albertini – Sull’Etna la neve è comparsa solo un paio di giorni fa. E proprio le temperature alte ci permetteranno di avere arance rosse dolcissime“. Il maltempo delle scorse settimane non ha inficiato la produzione e non ha determinato ritardi; dunque si procede con la stessa tabella di marcia dello scorso anno.

“Il Consorzio si è appena riunito e abbiamo stabilito il calendario commerciale – riferisce – Partiamo il 19 dicembre con il Moro, per poi proseguire all’inizio di gennaio, esattamente il due, con il Tarocco. A febbraio sarà la volta del Sanguinello”.

In attesa del colore

I produttori sono in attesa di veder virare il colore delle arance al rosso: “E’ una questione di pigmenti – spiega Albertini –  Le arance sono già ricche di polifenoli, ma stiamo aspettando che l’antocianina viri al rosso, così come il nostro disciplinare di produzione ci impone”.

Dunque, se in alcune zone le arance dovessero colorarsi prima, si potrebbe partire anche prima del 19 dicembre? “Sì, ma si tratta di una deroga – sottolinea la vicepresidente – Si può anticipare, ma solo previa verifica da parte del Consorzio e dell’organismo di certificazione di parte terza. Con l’Igp non si può improvvisare”.

La concorrenza spagnola

Infine, una riflessione di mercato. E’ vero che è ancora presto per parlarne con cognizione di causa, ma è altrettanto vero che la concorrenza delle arance spagnole è un fatto. “Il nostro è un prodotto diverso – tiene a precisare Albertini – I nostri terreni vulcanici, l’esposizione dell’Isola e altri fattori danno luogo a un prodotto di qualità superiore. Anche in Spagna si producono arance rosse, ma la colorazione è chiusa. Le arance rosse siciliane sono invece caratterizzate da diverse gradazioni di rosso, i consumatori, non solo italiani, hanno imparato a riconoscerle e ad apprezzarle. E, quindi, a sceglierle”.

(Visited 265 times, 1 visits today)
superbanner