Myfruit

Macfrut 2014. Novità dai Tropici e Algeria

Alleanza con aziendedi mango della Repubblica Dominicana. Confermata la presenza dall’Algeria

A Cesena il mango e i Caraibi saranno tra i protagonisti della prossima edizione del Macfrut. Come comunica in una nota l’organizzazione della fiera, è stata stretta un’alleanza stretegica con Andrés Mejía O. Baez, presidente di Abapromango, (Asociación Banileja de Productores de Mangos), per portare al Macfrut 12 aziende esportatrici di mango e una delegazione di 30 persone.

La coltivazione del mango in Repubblica Dominicana occupa circa 64.200 ettari con 1.300 piantagioni commerciali ubicate principalmente nelle province di Baní. Una produzione che nel 2013 ha sviluppato un valore di esportazioni pari a 11,5 milioni dollari. Le principali varietà esportate sono Tommy Atkins e Keitt, vendute principalmente nei mercati degli Stati Uniti e dell’Europa, generando più di 3.800 posti di lavoro diretti. L’ingegnere Angel Ayala, membro della Associazione Abapromango, nei giorni scorsi ha scritto direttamente al presidente di Macfrut, Domenico Scarpellini, per ringraziare dell’invito sottolineando come fra i produttori ed esportatori si sia diffuso un grande entusiasmo nell’ottica di partecipare alla piattaforma d’affari che la fiera offre per la commercializzazione di questo frutto, per incontrare aziende italiane e comprare materiali di alta tecnologia fra cui packaging, macchinari e prodotti per migliorare la coltivazione di mango.

Novità anche dall’Algeria: la Camera di Commercio locale ha infatti confermato la partecipazione alla rassegna cesenate con un’area collettiva per le principali aziende dedite all’esportazione (agrumi, albicocche e datteri fra i prodotti di riferimento seppur con potenzialità ancora in gran parte inespressi). Infine, anche dall’Europa continentale arrivano conferme come quella dell’Anecoop spagnola, la più grande organizzazione cooperativa a livello internazionale del settore.

(Visited 17 times, 1 visits today)