Ortomad_Superbanner mobile_30gen-5geb_2023
Syngenta_top news_16gen-5feb_2023
DOLE_top news 2_16gen-19feb_2023

Se a portata di mano, si consuma più frutta e verdura

Questo il risultato di una ricerca condotta negli Stati Uniti studiando il comportamento di un gruppo di studenti

Se frutta e verdura sono a portata di mano e riposte, dopo essere state affettate, in contenitori trasparenti, se ne consumano di più. È quanto emerge da uno studio effettuato da Gregory Privitera e H. Creary dell’Università St. Bonaventure di Olean, negli Stati Uniti, e pubblicata sulla rivista “Environment and Behaviour” (per leggere l’intera ricerca clicca qui). In pratica, i ricercatori americani hanno studiato il comportamento di 96 studenti che, lasciati soli in una stanza, avevano a disposizione frutta e verdura tagliata e riposta in contenitori sia trasparenti che opachi, così come posizionata a qualche metro di distanza o nelle immediate vicinanze. Il risultato è stato che frutta e verdura posizionate nei contenitori e trasparenti e loro vicina veniva consumata in quantità maggiori. In particolare, tra gli alimenti utilizzati per l’esperimento, mele e carote, le prime sono state quelle più consumate. Sembrerebbe, quindi, che tenere sempre in vista questi due fondamentali alimenti, basilari per chi intende condurre una vita sana, possa essere uno stratagemma vincente per incentivare il loro consumo. La preferenza delle mele? Secondo il duo americano, la presenza di zucchero nelle mele attiva alcune regioni del nostro cervello che spingono il nostro comportamento a consumarne maggiormente.

Fonte foto: donnamoderna.it

(Visited 17 times, 1 visits today)
superbanner