webinar_pomodori_topnews_27/06-04/07

Scoperta frode dalla Dogana di Piacenza

Evasione nel commercio di aglio per 4 milioni di euro

I Funzionari dello SVAD (Servizio Vigilanza Antifrode Doganale) e dell?Ufficio Controllo della dogana di Piacenza, hanno scoperto una rilevante evasione d?imposta nel settore dell?aglio per circa 4.000.000,00 di Euro (dazio + IVA, oltre interessi e relative
sanzioni) con la successiva revoca del trattamento preferenziale al momento dell?importazione, concesso alla ditta denunciata.
L?analisi della documentazione doganale e la cooperazione amministrativa attuata con la Giordania, hanno consentito alla dogana piacentina di rilevare che i modelli EUR1, presentati a corredo delle dichiarazioni, erano stati emessi indebitamente. La presentazione di falsi certificati di origine infatti, permette di evitare il pagamento dei dazi doganali (9.6% dazio ad valorem e 120 Euro/100kg). Vale infine sottolineare che l?attività investigativa dell?OLAF nel settore in questione, finalizzata all?accertamento dell?origine dei notevoli quantitativi di aglio introdotti sul mercato comunitario, aveva già da tempo indotto i servizi antifrode doganali ad elevare la soglia di controllo.

© Fruitecom

 

(Visited 32 times, 1 visits today)