Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07

100.000 euro di kiwi in fumo

Trafugati nel ravennate 1000 quintali di prodotto proveniente dal Cile

MORDANO: Rubati mille quintali di kiwi alla coop Capo

Circa mille quintali di kiwi importati dal Cile sono spariti l’altra notte dai magazzini della Capo (Cooperativa agricola produttori ortofrutticoli) di via Cavallazzi a Mordano, recentemente confluita nel gruppo cooperativo Intesa. Si tratta di frutta importata dal Cile (in Italia il kiwi matura in autunno) che ha un prezzo all’ingrosso di circa un euro al chilogrammo. Il valore della frutta asportata è quindi ci circa centomila euro.
Evidentemente si tratta di un furto su commissione: mille quintali di kiwi non si vendono in una mattina a un mercatino rionale, quindi dietro al furto ci deve essere un’organizzazione criminale, probabilmente di quelle che hanno hanno modificato i loro obbiettivi abbandonando i furti dei tir, protetti in modo efficace da sistemi antifurto collegati via gsm o satellite, e si sono dedicati ai furti nei magazzini delle aziende.
I ladri hanno agito in cinque o sei dopo aver studiato il colpo nei minimi particolari: sono entrati indisturbati nel magazzino nella notte tra mercoledì e giovedì mettendo in piedi un’organizzazione accurata. Utilizzando un «muletto» (…)

per l’articolo completo:

http://ilrestodelcarlino.quotidiano.net/chan/28/18:4424343:/2003/05/25

che evidentemente sapevano di trovare sul posto, hanno prelevato i cassoni di frutta dalle celle frigorifere e li hanno accumulati vicino all’ingresso, poi li hanno stivati rapidamente su almeno quattro camion che sono partiti. Un lavoro durato almeno un paio d’ore, ma che nessuno ha notato. Pare che, per facilitare le operazioni di scarico all’arrivo, i ladri abbiano portato via anche anche il «muletto».
Il furto è stato scoperto la mattina seguente e denunciato ai carabinieri; immediatamente sono scattate le indagini e pare che il lavoro investigativo abbia già dato buoni frutti: una parte del carico sarebbe già stata individuata in Puglia. Sull’operazione, però, viene mantenuto uno stretto riserbo perché i carabinieri stanno cercando di scoprire dove è finito anche il resto della frutta rubata e di individuare utti gli appartenenti alla banda di ladri.
Sono nei prossimi giorni, quindi, sarà possibile avere notizie più circostanziate sul recupero dei kiwi.

(Visited 12 times, 1 visits today)