superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Grossisti in polemica con Veronamercato

Botta e risposta sulle colonne de L’Arena di Verona

Mercato di Verona: tra breve scade il termine per l’adesione alla nuova struttura

L’ 8 agosto 2002 Veronamercato spa ha presentato ai grossisti veronesi il contratto definitivo per la adesione alla nuova struttura agroalimentare.

Il documento dovrà essere sottoscritto entro il 16 settembre, poi i grossisti avranno 4 mesi per realizzare l’allestimento; entro il mese di gennaio è previsto che la struttura diventi operativa.

I grossisti veronesi contestano le modalità nelle quali viene proposto il trasloco, in quanto “senza un vero piano di trasferimento merci e di viabilità. Il timore è che nei primi mesi ci possano essere difficoltà che possano pregiudicare la loro attività e incidere negativamente sui fatturati” affermano alcuni dei grossisti scaligeri. “Il contratto parla di un «centro agroalimentare» ma così non è perchè i bandi per i pesci e fiori, carne e misti hanno avuto adesione scarsissima, rimane soltanto un centro ortofrutticolo”continuano. A queste condizioni anche il canone di 240 mila lire al metro annuo risulterebbe esoso, “per un posteggio si verrebbe a pagare un canone di locazione che va dai 23.000 Euro per lo stand più piccolo fino ai 100.000 Euro l’anno di coloro che hanno prenotato 3 box” continua la nostra fonte. La proposta dei grossisti parte da una maggiore partecipazione nella gestione: “Alla Veronamercato dovrebbe rimanere la gestione immobiliare, si potrebbe così creare una «Veronamercato 2» che si potrebbe occupare della gestione ordinaria. Questa società potrebbe pagare una concessione alla madre, sempre a partecipazione pubblica ma con un ruolo predominante degli operatori”.

(Visited 23 times, 1 visits today)
superbanner