superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Tunnel Monte Bianco: ancora rinvii

Si profilano tempi lunghi per la riapertura del traforo del Monte Bianco

Tunnel del Bianco, ennesimo rinvio

Crolla un tratto del rivestimento della volta e salta l’ultima prova prevista prima della riapertura. Ci vorrà qualche giorno per sapere a quando slitta l’inaugurazione.

PARIGI – Era prevista per questa mattina, la quinta, ultima prova decisiva per la riapertura del tunnel chiuso il 24 marzo 1999 dopo il drammatico incidente che provocò la morte di 39 persone. Ma, a sorpresa, la prova è stata rinviata “di qualche giorno”. La causa consiste nella scoperta di fessure nel rivestimento della volta del traforo, sul versante francese. Le fessure all’interno del tunnel sono state riscontrate ieri mattina su un tratto della volta lungo cinque metri, a circa 4,5 chilometri dall’ingresso francese: è lì che un mezzo metro cubo di cemento è crollato al suolo. Queste precisazioni sono state fornite oggi dall’Atmb, il gestore francese del traforo.

La quarta prova era avvenuta sabato 2 febbraio.

E’ stato il ‘Gruppo europeo di interesse economico’ (Geie), un ente franco-italiano che ha competenze nello svolgimento dei radicali lavori di ripristino e modernizzazione, ad annunciare il rivio.

Ora le due società che hanno in gestione il tunnel “dovranno procedere immediatamente alla realizzazione dei lavori di rafforzamento e alle verifiche necessarie per garantire la sicurezza del traforo”, ha sottolineato l’ente in un comunicato emesso oggi a Chamonix. Sono subito iniziati i controlli accurati a tutta la volta e i lavori per rimuovere la porzione di rivestimento danneggiato, entro venerdì si avrà la stima dei tempi necessari a ripararlo.

Con la fine delle “prove di sicurezza”, effettuate a partire dal 26 gennaio, il ministro francese dei Trasporti Jean-Claude Gayssot aveva dato ieri per probabile una riapertura del tunnel alle automobile alla fine di questa settimana. Ma con l’ultimo disguido, probabilmente la riapertura slitterà a data da definire. ”La data di riapertura del tunnel – afferma il ministero francese dei trasporti – sarà decisa dopo che i lavori saranno effettuati e dopo che il comitato di sicurezza avrà dato luce verde sull’insieme delle prove di sicurezza”.

Il ministero francese dei Trasporti sottolinea che in nome della ”responsabilità pubblica” non intende ”precipitarsi” a riaprire il traforo ”qualsiasi possano essere le pressioni esercitate”.

I tecnici azzardano alcune ipotesi: le fessure potrebbero essere la conseguenza di una scossa sismica di 3,2 punti della scala Richter che è stata avvertita sabato sera nelle Alpi, con epicentro la stazione sciistica di Valloire in Savoia.

Qualche tecnico ha anche aggiunto che il cemento crollato da un tratto di volta costruito 35 anni potrebbe non essere della qualità migliore.

Per quanto riguarda la riapertura del tunnel si parla di un possibile rinvio di tre settimane: non prima dell’inizio di marzo.

(4 FEBBRAIO 2002, ORE 11:00, aggiornato alle ore 16:00)

(Visited 18 times, 1 visits today)
superbanner