VOG_superbanner mobile_13mag-2giu_2024
Giga_top news_13mag-9giu_2024
In sintesi

Controllo delle gelate: 2 gradi in più con gli schermi di Arrigoni

Avatar
Autore Redazione

Forniscono una protezione fisica anche da differenti avversità: uccelli, grandine, insetti, radiazioni eccesive, pioggia

Con i problemi derivanti dai cambiamenti climatici, i danni causati dalle gelate tardive sono sempre più concreti e rischiano di compromettere, fin dall’inizio, le coltivazioni e l’intera annata agricola.

L’inizio del periodo critico delle gelate si attesta nella fase di ripresa vegetativa delle coltivazioni ed è in questo momento che bisogna essere pronti ad affrontare le avversità climatiche con metodi di protezione attiva delle colture.

Protezione multifunzionale

Arrigoni, azienda leader a livello europeo nella produzione di tessuti tecnici per l’agricoltura, offre una serie di soluzioni capaci di fornire risposte concrete ed efficaci per prevenire o ridurre l’incidenza dei danni da gelo, in base alla fascia climatica in cui è ubicata la produzione e Alle esigenze colturali.  Gli schermi in tessuto di Arrigoni sono stati ideati per avere un’efficacia multifunzionale. Oltre a permettere un controllo significativo delle gelate tardive, forniscono una protezione fisica anche da diverse avversità (uccelli, grandine, insetti, radiazioni UV eccesive, pioggia) e influenzano l’ambiente di coltivazione (umidità, ombra, temperature).

Nello specifico, per il controllo delle gelate la rete agisce come una coperta, mantenendo il gelo sulla propria superficie e trattenendo il calore raccolto durante il giorno dal terreno e irradiato durante la notte, mentre di giorno riduce il riscaldamento delle colture. La rete garantisce così un certo equilibrio delle temperature, evitando sbalzi dannosi tra la notte e il giorno. L’effetto della protezione antigelo cresce con l’aumento della densità del tessuto tecnico e si potenzia con la chiusura della struttura sui lati durante il periodo critico.

C’è Protecta

Tra le soluzioni più innovative proposte da Arrigoni c’è Protecta, un sistema di copertura in monofilo Arlene Diamond ad alta tenacità, in grado di offrire effetto termico, ricambio d’aria e alta resistenza. La soluzione protettiva multifunzionale offerta da Arrigoni risulta efficace anche in zone particolarmente ventose.
Nel febbraio 2022 un’azienda in Gran Bretagna ha ottenuto dei risultati oggettivi dalle misurazioni su frutteti di prugne e albicocche: la temperatura all’interno degli schermi Protecta, rispetto al pieno campo, è stata sempre superiore di almeno 2 gradi durante le ore notturne.

La magliatura molto fitta del tessuto, peraltro, ha consentito anche un’eccellente protezione da pioggia e brina, assicurando al tempo stesso un passaggio dell’aria calibrato e ottimale per la crescita delle colture. Secondo i dati derivanti dai test effettuati sotto Protecta, l’umidità dell’aria sotto il tessuto non ha registrato variazioni significative rispetto al pieno campo, attestandosi su valori più alti del 2%. Una differenza dovuta, con ogni probabilità, all’aria più calda sotto copertura.

L’esperienza laziale

A conferma dell’efficacia delle soluzioni offerte da Arrigoni, l’azienda Agripontina S.r.l. di Borgo Carso (LT) ha adottato i tessuti Arrigoni per soddisfare le esigenze dei suoi clienti. Specializzata nella progettazione e fornitura di impianti di protezione per la frutticoltura, questa azienda del basso Lazio ha scelto di utilizzare lo schermo Iride Multi Pro nei suoi progetti, particolarmente nei frutteti di kiwi. Luca Altobello, titolare dell’azienda, ha commentato: “Siamo estremamente soddisfatti in particolare dello schermo Iride Multi Pro. Consigliamo vivamente questa rete antigrandine di Arrigoni per la sua efficacia comprovata nel ridurre i danni provocati dal gelo. Garantisce una protezione affidabile contro il gelo durante eventi di brina e gelate da leggere a moderate nei nostri frutteti”.

Gelate tardive  da contrastare con Arricover

Sempre per il controllo delle gelate tardive, un’ulteriore alternativa sviluppata da Arrigoni è Arricover, un innovativo schermo bio-climatico multifunzione per la protezione delle colture in pieno campo e in ambiente protetto.

Arricover è un tessuto forte, trasparente e traspirante, che combina alta qualità, leggerezza lunga durata e protezione efficace in particolare su cavolo, rapa, lattuga, carota, porro, aglio, cicoria, barbabietola, prezzemolo, fragola, insalata, pomodoro, cetriolo e melone. Nella produzione di patate può essere impiegato sia per proteggere la coltura da gelate tardive, sia per anticipare il ciclo di produzione.

Diverse prove in campo hanno rilevato come la trasparenza di questo efficace agrotessile, combinata con la tipica traspirazione dei tessuti a maglia annodata, fornisca un ottimale scambio di gas, creando così un habitat asciutto e più resistente al gelo.

Protezione anche contro insetti e volatili

Inoltre, l’effetto barriera garantito da Arricover mantiene l’acqua sulla sua superficie, evitando che questa si posi sulle colture, producendo così danni da gelo.
La trasparenza della rete permette, inoltre, il passaggio della luce, creando le condizioni ottimali per l’attività fotosintetica. La buona permeabilità del tessuto evita, invece, che si formino condensa e umidità, condizioni favorevoli per lo sviluppo di diverse patologie, tra cui le malattie fungine. Infine, questo schermo bioclimatico protegge anche dal vento, da insetti e volatili che potrebbero danneggiare la coltura.

Di facile installazione, Arricover può essere posizionato direttamente sulle colture, oppure su supporti, tunnel, o per chiudere i lati delle serre. In condizioni atmosferiche estreme, è possibile adagiarlo sul tessuto non tessuto Agrivelo proposto da Arrigoni, ottenendo un livello di protezione più elevato.

Fonte: Arrigoni

(Visited 46 times, 1 visits today)
superbanner