Arcadia_top news_15-22aprile_2024
In sintesi

Mele: la produzione di Joya cresce del 20%

Avatar
Autore Redazione

Francia, Italia, Irlanda e Spagna (80% dei volumi nel 2023) rimangono i mercati chiave per il 2024, ma ora si è aggiunta anche la Germania

Dopo le performance record registrate nel 2023 in Italia, Francia, Irlanda e Spagna, con una crescita complessiva di oltre il 20% in Europa, nel 2024 le mele Joya si preparano a una nuova fase del loro sviluppo, affermandosi come marchio leader di origine europea nella terza parte della campagna primavera-estate.

Questa prospettiva è sostenuta da un raccolto di alta qualità, una distribuzione equilibrata dei calibri e del gusto, con livelli zuccherini che raggiungono i 14 gradi brix. Croccante, succosa e acidula. Tutte queste sensazioni fanno della Joya una mela molto apprezzata dai consumatori in cerca di freschezza e consistenza. Caratteristiche gustative riconosciute in particolare in Spagna poiché premiata dal marchio “Sapore dell’anno 2024”.

Le sue incomparabili caratteristiche di conservazione, unite alla sua origine europea, ne fanno un riferimento durante il periodo primaverile/estivo e permettono a Joya di posizionarsi come la migliore alternativa europea alle importazioni di mele dall’emisfero sud.

Francia, Italia, Irlanda e Spagna (80% dei volumi nel 2023) rimangono i mercati chiave per il 2024, cui si è aggiunta la Germania con prospettive di sviluppo molto promettenti. Oggi la Joya può contare sul dinamismo di un gruppo di dieci distributori autorizzati in Francia, Italia e Spagna, tutti mobilitati per affrontare con successo questo nuovo passo nel 2024.

Fonte: Joya

(Visited 32 times, 1 visits today)