Interpoma_topnews_26set-16ott
In sintesi

Parlapiano: “Bene le vendite di Pera Coscia di Ribera”

Avatar
Autore Redazione

Nonostante i rincari delle materie prime e dell’energia, per l’azienda siciliana è stata una buona annata

Ottime le vendite della Pera Coscia di Ribera Parlapiano, nonostante la concorrenza di pere provenienti da altri areali di produzione e i rincari di materiali ed energia per la lavorazione. 

Qualità al primo posto

La Pera Coscia di Ribera Parlapiano, infatti, con la sua dolcezza unica e gradevole, vanta caratteristiche organolettiche e qualitative che la differenziano dalle altre pere coscia presenti sul mercato. Per quanto concerne la lavorazione, inoltre, Parlapiano Sicilia è specializzata da anni nella fornitura di pere accuratamente selezionate e calibrate, escludendo dal confezionamento i calibri troppo ridotti, se pur consentiti, per valorizzare al meglio un prodotto inimitabile per la sua bontà.

La qualità delle pere commercializzate rimane per Parlapiano Sicilia l’obiettivo principale, al di fuori di logiche di prezzo aggressive che puntano certamente a fare quantità e non qualità.

Parlapiano Sicilia mira a creare valore attorno a tipicità territoriali storiche e inimitabili come la pera coscia di Ribera, con una politica che non va a discapito della produzione primaria ma a beneficio di tutti gli operatori della filiera.

Il prodotto e la sua storia

La coltura del pero Coscia nella zona di Ribera (Agrigento), ha avuto nel passato e continua ancora ad avere una grande importanza per l’agricoltura e quindi per l’economia locale.

L’introduzione della cultivar Coscia nel riberese si può fare risalire intorno agli anni 1937-38 ad opera di un medico locale, Bonifacio, appassionato di agricoltura, in sostituzione di varietà locali di scarso interesse commerciale. Ma la sua più ampia diffusione si è avuta in seguito alla riforma agraria, con l’eliminazione del latifondo e la formazione di piccole proprietà aziendali.

La coltura del pero Coscia ebbe la sua massima espansione dagli anni 55 ai 70  in provincia di Agrigento nei comuni che già fanno parte dell’areale dell’Arancia di Ribera Dop, territori attraversati dai fiumi Platani, Verdura e Magazzolo che favoriscono lo sviluppo dell’agricoltura nell’intera zona come anche la vicinanza al mare che rende il clima della zona mite per buona parte dell’anno. Nata in un territorio storicamente vocato alla sua produzione, deve la sua identità all’ottima qualità delle acque irrigue e alle favorevoli condizioni climatiche che, insieme alla sapiente arte della coltivazione tramandata di generazione in generazione, la rende protagonista in tavola da luglio a settembre.

La Pera Coscia di Ribera Parlapiano non subisce alcun trattamento post-raccolta, è ottima consumata fresca e indicata per varie preparazioni gastronomiche.

Fonte: Parlapiano

(Visited 30 times, 1 visits today)