sorma_topnews_02nov-14dic
In primo piano

Fruit & Veg Natural Health, un “progetto rock” per valorizzare l’ortofrutta

E’ rivolto ai giovani e mette al centro alcune referenze inusuali. Tamanti (Vi.Va): “Svecchiamo il settore”

Prodotti ortofrutticoli non scontati e millennial sono gli ingredienti del progetto europeo “Fruvenh, Fruit and Veg: Natural Health” lanciato ieri, 22 ottobre, dal gruppo Aop (Associazione organizzazione produttori) Vi.Va: “Rappresentiamo 12 Organizzazioni di produttori (Op) – esordisce il direttore Mario Tamanti – Il nostro obiettivo è fare squadra: sviluppare competenze, migliorare le strategie e ottimizzare i costi per essere più competitivi. Non a caso, Vi.Va sta per visione e valore”.

Mario Tamanti, direttore dell’Associazione organizzazione produttori Vi.Va

Il progetto, finanziato con bando europeo, durerà tre anni e beneficerà di 1,5 milioni di euro: lo scopo è promuovere i valori salutistici e nutrizionali di una serie di referenze che, per dirla con le parole di Tamanti, “non sono le solite mele e pere, ma prodotti inusuali, non per questo senza potenziale: berries, broccoli e carciofi, cavolfiori, fragole, melagrane, pomodori, zucca, baby carrots e peperoni“. 

La compagine rappresentata dall’associazione conta cinquemila aziende agricole, 23mila ettari di produzioni ortofrutticole coltivate in tutt’Italia e 5 milioni di euro di fatturato: “Il nostro è un progetto rock – racconta Tamanti – Perché nasce dall’iniziativa di un gruppo di imprese e di servizi che mira a far conoscere ai giovani i valori nutrizionali, culturali e salutistici di frutta e verdura, svecchiando l’immagine del settore”.
I paesi target sono, oltre all’Italia, Paesi Bassi e Romania: “Con questo progetto possiamo creare un collegamento diretto con il consumatore europeo – puntualizza Gianluca Casadio, di Solarelli – Confezioni innovative, ricette diverse, informazioni inedite sono utili a promuovere il consumo di frutta e verdura”.
“Abbiamo scelto di fare parte di questo progetto – spiega Paolo Pari, di Canova, licenziataria del marchio Almaverde Bio – perché nella nostra mission da sempre vi sono l’innovazione e tutte quelle attività utili ad arricchire la coltura del consumatore e, dunque, finalizzate a promuovere i consumi consapevoli”.

I partner del progetto

Al progetto Fruit & Veg: Natural Health promosso e sviluppato da Aop Vi.Va partecipano Apofruit, Canova, Codma Op, Coop Sole, La Mongolfiera, Pempacorer-Terremerse, Solarelli, Ortoromi e Op Terra di Bari. E pertanto, il lancio è avvenuto con un giro virtuale lungo le zone produttive italiane: dalle Marche, Francesco Renzoni di Codma ha presentato le aree di produzione di cavolfiori e broccoli, dalla Campania, Pietro Ciardiello, direttore di Coop Sole, ha evidenziato le peculiarità di fragole e piccoli frutti. In Sicilia, con l’azienda Giardina, si è parlato di pomodorini e carciofi, mentre dal Veneto Ortoromi ha presentato gli estratti di frutta e verdura. Infine la Romagna, con la presentazione dell’ortofrutta biologica di Canova e la cooperativa Apofruit Italia con le chicche di Natura Solarelli, il mix pronto da gustare di frutti rossi.

Il progetto in sintesi

Le azioni del progetto si concentreranno sulla promozione e sulla comunicazione delle referenze selezionate: sono già disponibili e scaricabili dal sito alcune schede nutrizionali, in cui sono riportati anche ricette innovative e alternative al consumo consueto. Tutte le informazioni saranno veicolate attraverso i canali digitali del progetto, dal sito internet, ai social, passando per alcune attività di comunicazione e promozione mirate: “Oltre ai consigli nutrizionali e salutistici – spiega il promotore del progetto – si parlerà anche di  tracciabilità delle produzioni e verrà documentato lo stretto legame tra produttori e consumatori europei”.

Nel triennio verrà, poi, creato un canale di comunicazione privilegiato con i millennial: “Solo un adulto su dieci, secondo l’Istituto superiore della sanità, consuma nel quotidiano la dose raccomanda di frutta e verdura – conclude Martina Donegani, nutrizionista – Per tale motivo ritengo interessante questo progetto: con schede prodotto e interazione nei social, racconteremo le caratteristiche nutrizionali dei prodotti selezionati e daremo consigli di conservazione e di consumo, anche originali”.

(Visited 124 times, 1 visits today)
MYTECH_bottomnews_30ott-08feb