vog_topnews_07set-02nov
In primo piano

Biostimolanti: Syngenta Crop Protection acquisisce Valagro

Il colosso svizzero si propone così come una delle principali aziende globali nel mercato dei Biologicals

Syngenta, colosso svizzero dell’agro-industria controllata di ChemChina, ha rilevato Valagro, azienda italiana leader nel settore dei Biologicals, che nel 2019 ha raggiujnto i 175 milioni di dollari di vendite. L’acquisizione è avvenuta da parte della business unit Syngenta Crop Protection che ora si propone come una delle principali aziende globali nel mercato dei Biologicals. Un mercato destinato a raddoppiareil giro d’affari nei prossimi cinque anni.

“Siamo lieti di accogliere il team Valagro in Syngenta Group – ha commentato il Ceo, Erik Fyrwald – L’acquisizione sottolinea le nostre ambizioni di crescita in questo settore, rendendoci uno degli attori più forti nel mercato globale dei Biologicals. L’investimento è parte del nostro impegno di investire 2 miliardi di dollari per aiutare gli agricoltori ad affrontare gli effetti dei cambiamenti climatici e a migliorare la sostenibilità agricola come previsto nel nostro Good Growth Plan”.

Un’acquisizione strategica

Si tratta di un’acquisizione strategica che permetterà a Syngenta Crop Protection di creare un business all’avanguardia a livello mondiale nel settore Biologicals. Valagro, infatti, vanta una solida reputazione commerciale e produttiva oltre a una tecnologia e competenze di ricerca e sviluppo leader nel settore.
Il suo portafoglio consolidato nel campo dei biostimolanti e delle specialità nutrizionali completerà sia l’attuale gamma di biostimolanti e prodotti di biocontrollo di Syngenta Crop Protection, sia la sua futura pipeline di soluzioni biologicals. Biostimolanti e prodotti per il biocontrollo, le soluzioni naturali contro i parassiti, per il controllo delle malattie e il miglioramento dei raccolti sono sempre più importanti per sostenere gli agricoltori in tutto il mondo nel loro impegno a garantire una produzione agricola sostenibile.
L’acquisizione, poi, è pienamente in linea con la strategia di Syngenta Crop Protection, che mira a fornire agli agricoltori più opzioni complementari sul versante dei prodotti e delle tecnologie, affinché possano prendersi cura delle proprie colture in maniera efficace e sostenibile, gestire la resistenza, migliorare la qualità del suolo, ridurre la quantità di residui nelle colture e far fronte alle richieste dei consumatori.

Un brand indipendente

Valagro – che continuerà a operare come brand indipendente – è azienda pioniera nella ricerca, produzione e commercializzazione di biostimolanti e specialità nutrizionali per le colture. Forte di 40 anni di esperienza, l’azienda offre ai propri clienti un portafoglio completo di prodotti, con una posizione di leader del mercato dei biostimolanti e delle altre specialità nutrizionali. Con sede ad Atessa (Chieti), Valagro conta oltre 700 dipendenti, 13 società controllate e 8 stabilimenti di produzione, e serve clienti in tutto il mondo, vantando una significativa presenza in Europa e Nord America e un’impronta crescente in Asia, inclusa la Cina, e America Latina.

“Da 40 anni la missione di Valagro consiste nell’ottenere il massimo dalla natura per aiutare gli agricoltori a migliorare la resa e la qualità dei raccolti. Questa operazione aprirà nuove prospettive di crescita a livello mondiale prima impensabili per il Gruppo Valagro – ha detto il Ceo Giuseppe Natale – Ora che facciamo parte di un’azienda dotata di risorse e ambizioni come Syngenta Crop Protection, disponiamo di nuove stimolanti opportunità per la nostra innovazione, che ci permetteranno di offrire agli agricoltori un ventaglio di opzioni ancora più ricco e di investire ancora più efficacemente nel futuro sostenibile dell’agricoltura”.

(Visited 161 times, 1 visits today)