sorma_topnews_13gen1feb
Fruttivendoli e non solo

Battaglio e fragole Candonga protagonisti al Caat

BattaglioCandongaCaat
Redazione
Autore Redazione

Inedito show-cooking presso il Caat di Torino con lo chef Roberto Baldi. Dario Battaglio: “Rafforzeremo la partnership con il Club Candonga®”.

Metti insieme uno chef, un nome di riferimento del commercio ortofrutticolo ed un club di produttori di fragole. Il tutto all’interno di un mercato ortofrutticolo. È quanto andato in scena mercoledì 4 maggio presso il Caat (Centro Agro Alimentare di Torino). Protagonisti lo chef Roberto Baldi, il Gruppo Battaglio e Candonga Fragola Top Quality®.

Uno show-cooking, infatti, ha vivacizzato lo stand del Gruppo Battaglio, nota azienda piemontese che opera su tutto il territorio italiano ed è nota soprattutto per l’importazione e commercializzazione di frutti esotici, in primis ananas e banane. Questa volta, però, protagoniste sono state le note fragole della Basilicata del Club Candonga® che, come ha sottolineato Dario Battaglio, commerciale del Gruppo Battaglio per l’Ortomercato di Torino, rappresentano “un’eccezione rispetto al core business aziendale. ll rapporto di partnership instaurato con il Club Candonga® rientra infatti nella strategia del Gruppo di promuovere le eccellenze. Il nostro obiettivo per il futuro è quello di rafforzare la partnership con il Club e far conoscere sempre di più questo prodotto ai nostri clienti. Nonostante il comparto fragole sia piuttosto soggetto a oscillazioni di prezzo grazie a Candonga Fragola Top Quality® riusciamo a ottenere quotazioni molto soddisfacenti”.

ChefRobertoBaldi_CandongaBattaglioCaat

Chef Roberto Baldi all’opera al Caat di Torino presso la stand del Gruppo Battaglio

Le fragole che lo chef Baldi ha utlizzato per le sue preparazioni sono state fornite dall’azienda, socia del Club, Suriano&Casalnuovo di Policoro (MT). “Sono davvero entusiasta per come si sta evolvendo il rapporto di partnership con il Gruppo Battaglio – ha commentato Carmela Suriano, Ceo del Club Candonga® – e per questa iniziativa, alquanto inedita per un Centro Agroalimentare, che rappresenta un bellissimo esempio di come anche un prodotto ortofrutticolo possa essere valorizzato e andare di pari passo con la migliore espressione dell’alta cucina Made in Italy”.

Le preparazioni dello chef Baldi, tutte fatte a mano, sono state: pansotti con ricotta di vaccino piemontese, mozzarella di bufala di Cervere, parmigiano reggiano 30 mesi, una puntina di lavanda fresca e Candonga Fragola Top Quality®, il tutto legato con uovo fresco, e ancora, filetto di fassona impanato nel sale rosa dell’himalaya e cotto in burro chiarificato accompagnato con Candonga Fragola Top Quality® al naturale, scorza di limone di Sorrento, cipolla di tropea con extravergine ligure, una puntina di lavanda e l’aggiunta di dragoncello

(Visited 14 times, 1 visits today)

1 Commento

Scrivi un Commento