superbanner mobile
Aruba_TopNewsfruttasecca_21nov-18dic_2022
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic
Frutta a guscio ed essiccata

Pistacchio: a Bronte si spera in un po’ di pioggia

L’imprenditrice Laura Lupo: “In generale la stagione promette bene, ma le piante potrebbero soffrire il caldo eccessivo”

Non farebbe male qualche giornata piovosa al pistacchio di Bronte e, più in generale, all’agricoltura di tutta la Sicilia. Le ultime settimane sono infatti state caratterizzate da un caldo anomalo, spesso costantemente oltre i 40 gradi, che ha messo a dura prova anche una terra abituata storicamente al sole e al caldo. A confermare questo auspicio in un po’ di refrigerio piovoso è Laura Lupo (nella foto), titolare di “A Ricchigia”, azienda di Bronte (Catania) specializzata nella trasformazione di frutta secca, in particolare di pistacchio di Bronte Dop, ma anche di nocciole e mandorle.

Condizioni meteo con caldo eccessivo

“Si è vista un po’ di pioggia domenica scorsa dopo settimane caldissime – conferma la Lupo – ma ovviamente non è stata sufficiente. Fino a poche settimane fa, c’erano tutte le premesse per un’ottima campagna 2021 per il Pistacchio di Bronte (che, come è noto, si raccoglie solo biennalmente, negli anni dispari, ndr), ma il gran caldo che è stato registrato ultimamente sta facendo preoccupare un po’ tutti i produttori. Le piante, infatti, potrebbero subire un po’ di stress e, di conseguenza, la produzione e i quantitativi potrebbero risentirne”.

Né si potrebbe pensare, anche in prospettiva, a impianti di irrigazione. “Il pistacchio qui cresce un po’ dappertutto – conferma la Lupo – anche in zone ripide e scoscese. Sarebbe del tutto anti economico e praticamente impossibile pensare, anche in prospettiva, ad impianti di irrigazione per il Pistacchio di Bronte”.

Ormai, comunque, è quasi tutto pronto per la raccolta. “Anche ultimamente ho accompagnato personalmente diversi turisti nei pistacchieti attorno a Bronte – conferma sempre la Lupo – e il paesaggio è eccezionale. Si possono già vedere tutte le piantine coi loro frutti, che cominciano a spuntare. E’ uno spettacolo meraviglioso”.

Si pensa già alle novità per il Natale 2021

Quanto all’azienda A Ricchigia, che ormai da tempo ha sviluppato anche un vivace canale di vendite on line ed è in attesa di ripresentarsi a importanti fiere di settore, non mancano le novità. “Stiamo già pensando al prossimo Natale – conclude la Lupo – in occasione del quale presenteremo tra l’altro un nuovo panettone completamente biologico, cioccolatini con ripieno al pistacchio e diverse altre proposte”.

(Visited 649 times, 1 visits today)
superbanner