VOG_topnews_28ott-25nov
Eventi

Premio Bella Vigna, visite in campo alle varietà precoci in Puglia

PremioBellavVigna2019_2
Redazione
Autore Redazione

Al via le visite in campo ai produttori pugliesi di uva da tavola per mostrare alla giuria innovazioni e tecniche sostenibili adottate per ottenere un prodotto di qualità

Sono iniziati i sopralluoghi in vigna da parte dello staff dell’Associazione Bella Vigna che si è ritrovato venerdì 26 luglio a  Noicattaro (Ba) per visitare i vigneti delle varietà di uva da tavola precoci. “Prima tappa il vigneto dell’Azienda Agricola Caramia con la varietà Superior, in Agro di Taranto-Grottaglie. Il secondo vigneto analizzato dai giudici è stato quello dell’Azienda Agricola Serini Giuseppe che ospita la varietà Midnight Beauty, sito a Ginosa – comunica l’Associazione in una nota –. Giurati, osservatori e staff sono poi risaliti lungo la Puglia e si sono fermati a Sammichele, presso l’Azienda Clinca Antonio con Sweet Celebration. Sempre nel barese a Rutigliano è stato visitato il vigneto di Cotton Candy dell’Azienda Agricola Felice Arborea. A Mola l’Azienda Agricola Biagio Pesce ha aperto le porte alla festosa compagnia mostrando la varietà Flame. Il tour è terminato a Triggiano, nel vigneto dell’Azienda Deflorio”

La giuria 2019 del Premio è formata da Crescenza Dongiovanni, responsabile Centro di Saggio “Basile Caramia”; Giovanni Paciolla, produttore di uva da tavola; Giuseppe Ferrara, professore Dipartimento Di Scienze Del Suolo, Della Pianta E Degli Alimenti presso l’Università degli Studi di Bari; Pierpaolo Armagno, agronomo.

PremioBellavVigna2019

Una delle novità di questa edizione è la presenza anche degli “osservatori”, vale a dire “produttori e/o tecnici che accompagnano la giuria e hanno la possibilità di entrare nelle aziende agricole, ascoltare le tecniche ed i metodi utilizzati per ottenere produzioni sostenibili e di qualità”.

Il premio in palio quest’anno è un viaggio nell’Emisfero Sud per visitare aziende agricole. “Tra tutti i partecipanti che supereranno la preselezione sarà estratto un fortunato durante la serata di premiazione, che si svolgerà a novembre. È ancora possibile iscriversi al Premio per la sezione “varietà tardive” (iscrizioni entro il 3 settembre).vNel corso della serata conclusiva verrà premiata anche la “Miglior tesi di laurea sulla viticoltura da tavola”. “Al concorso riservato agli studenti possono partecipare tutti i laureati o laureandi dei corsi di laurea afferenti ai dipartimenti di Agraria, Ingegneria ed Economia e Commercio che avranno discusso la tesi e conseguito la laurea nel periodo che va dal 18 ottobre 2018 al 18 ottobre 2019. (Iscrizioni tesi di laurea entro e non oltre il 18 ottobre 2019. Clicca qui)

“I principi che animano l’associazione e che hanno dato vita al Premio si stanno dimostrando di anno in anno sempre più imprescindibili  – conclude l’Associazione –. Produrre in ottica di sostenibilità, strizzando l’occhio anche alle nuove tecniche e tecnologie, è oggi un dovere, oltre che una necessità, visti i cambiamenti climatici in atto e l’elevata competitività delle produzioni estere.

 

Scrivi un Commento