VOG_TopNews_28gen-25feb2019
Eventi

Prodotti certificati dell’Emilia-Romagna, promozione in Italia, Francia e Germania

Redazione
Autore Redazione

Al via un piano triennale di promozione per Asparago verde di Altedo, pesca e nettarina di Romagna e pera dell’Emilia-Romagna IGP, coordinati dal CSO Italy

Da fine febbraio di quest’anno e sino a gennaio del 2021 partono delle importanti attività di promozione attuate dal CSO Italy e che riguardano alcuni prodotti ortofrutticoli certificati dell’Emilia-Romagna. La notizia è stata data durante l’ultima edizione di Fruit Logistica a Berlino durante una presentazione che ha visto presenti il Presidente di CSO Italy Paolo Bruni, il Presidente del Consorzio Pesca e Nettarina di Romagna Paolo Pari, il Presidente di Futurpera Stefano Calderoni e Simona Caselli Assessore Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Emilia Romagna.

Le attività sono state approvate all’interno di due progetti nell’ambito del PSR 2014-2020 della Regione Emilia Romagna e coinvolgerà il mercato italiano ma anche la Germania e la Francia. Protagonisti Asparago verde di Altedo, pesca e nettarina di Romagna e pera dell’Emilia-Romagna IGP.

Si parte con una campagna di comunicazione digital su Facebook e su Instagram che proseguirà per tutto il biennio e metterà in evidenza il valore dell’eccellenza territoriale. Si comincia con l’Asparago Verde di Altedo IGP, con video ricette, immagini dedicate, advertising ed eventi di presentazione che vedranno coinvolte food blogger e produttori. A luglio sarà la volta delle Pesche e Nettarine  di Romagna IGP che saranno protagoniste di una campagna coordinata che partirà dai social per arrivare agli eventi degustazioni e presentazioni del prodotto per raccontare le varietà, le differenze di gusto, le peculiarità del frutto che più di ogni altro identifica la Romagna. In autunno, infine, partirà il progetto dedicato alla Pera IGP dell’Emilia Romagna raccontata nelle sue declinazioni varietali (Abate Fetel, Kaiser, Decana del Comizio, Conference, William  e William Rossa a cui si aggiungono le varietà estive Carmen e Santa Maria).

“Con i progetti PSR dedicati a tre eccellenze dell’ortofrutta emiliano-romagnola – dichiara il Presidente di CSO Italy Paolo Bruni – possiamo cogliere una grande opportunità di comunicazione per raggiungere buyers e consumatori raccontando i valori dei prodotti e del territorio di provenienza”.

Concorde con il Presidente di CSO Italy anche Paolo Pari Presidente del Consorzio Pesca e Nettarina di Romagna che sottolinea  “L’importanza di una rivitalizzazione del comparto peschicolo romagnolo che potrebbe trovare  con la Pesca e Nettarina di Romagna IGP un riposizionamento sul mercato raggiungendo nel contempo i consumatori”.

Per Stefano Calderoni presidente Futurpera “Le manifestazioni fieristiche monoprodotto sono uno degli strumenti più importanti per valorizzare l’identità produttiva del territorio regionale dentro e fuori i confini nazionali. Un progetto di filiera che dal produttore sappia costruire un ponte verso i consumatori è la nostra missione”.

“La Regione Emilia-Romagna – conclude l’Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca Simona Caselli  – ha puntato con forza sui prodotti a origine certificata DOP e IGP di cui è leader di produzione europea. Qualificare il territorio e i suoi prodotti con un percorso di identità certificata è strategico e fondamentale non solo per il comparto agroalimentare ma anche sul settore turistico e ancora sull’export dell’agroalimentare italiano di cui i prodotti tipici sono grandi protagonisti”.

Nella foto in alto, da sinistra: Paolo Pari (Presidente Consorzio Pesca e Nettarina di Romagna IGP), Stefano Calderoni (Presidente Futurpera), Paolo Bruni (Presidente CSO Italy), Simona Caselli (Assessore Agricoltura, Caccia e Pesca Regione Emilia-Romagna)

Scrivi un Commento