VOG_superbanner mobile_13mag-2giu_2024
Giga_top news_13mag-9giu_2024
Eventi e Fiere

Pro Food coordina la tavola rotonda sugli imballaggi

Avatar
Autore Redazione

Il mondo del packaging si dà appuntamento a Fruit Logistica l’8 febbraio

In un momento cruciale per il settore packaging, Pro Food, gruppo merceologico interno a Federazione Gomma Plastica (Confindustria) che raccoglie 14 aziende italiane produttrici di contenitori in materie plastiche per alimenti e bevande, rafforza la propria attività di informazione e sensibilizzazione organizzando una tavola rotonda per confrontarsi sul nuovo regolamento europeo sugli imballaggi, e sull’impatto che avrà sulle dinamiche di confezionamento, distribuzione e consumo di frutta e verdura.

Chi ci sarà

In programma per l’8 febbraio alle ore 12:15 (padiglione 27 – room Beta 5) a Fruit Logistica, la tavola rotonda prevede la partecipazione di alcuni portavoce delle principali associazioni di categoria tra cui Daniel Duguay della Canadian produce marketing association, Martin Engelmann dell’Associazione tedesca dei trasformatori di plastica (Ik), oltre che alcuni rappresentanti della produzione ortofrutticola europea come Massimiliano Del Core di Ortofrutta Italia, Luc Vanoirbeek, presidente del F&V Working Group di Copa-Cogeca, e Luigi Scordamaglia, Ceo Filiera Italia.

Pro Food si è già distinta per la sua posizione sulla proposta di regolamento su imballaggi e rifiuti da imballaggio (Ppwr) dell’Unione europea: “Gli imballaggi sono una parte integrante di diverse industrie fondamentali, come il comparto ortofrutticolo. Questo regolamento ad oggi trascura tra gli impatti il crescente problema dello spreco alimentare correlato all’eliminazione degli imballaggi oltre che i potenziali rischi igienici e di sicurezza del consumatore legati all’eliminazione di imballaggi monouso. Dobbiamo arrivare a una proposta che sia in grado di bilanciare gli obiettivi di sostenibilità ambientale con la necessità di preservare la sicurezza alimentare e creare un sistema alimentare europeo più resiliente”, conclude Marco Salini, presidente di Pro Food.

Fonte: Pro Food

(Visited 59 times, 1 visits today)
superbanner