vog_topnews_07set-02nov
Eventi e Fiere

Italmercati in digitale. Pallottini: “Sta andando bene, buoni contatti”

Il presidente fa un bilancio positivo degli incontri on-line, ma per ripartire auspica un intervento del Governo a favore del settore

Oltre le aziende, anche il sistema  mercati sta sperimentano la relazione on-line e a distanza offerta da Macfrut Digital. Myfruit.it ne ha parlato con Fabio Massimo Pallottini, presidente di Italmercati, che dopo la presentazione racconta i primi feedback.  “Abbiamo avuto contatti e richieste dal mondo della produzione per nuove relazioni. E’ andata bene dal punto di vista del funzionamento, ci sono stati anche appuntamenti  one to one. Siamo stati contattati sia come sistema italiano dei mercati ma abbiamo ricevuto pure delle richieste indirizzate e finalizzate ai singoli mercati”. Eppur si muove, seppure sia la prima volta di una fiera  gestita da remoto.

Italmercati

Italmercati a Macfrut

Il presidente Pallottini non ha dubbi: “Spero che si ritorni al più presto a un appuntamento fisico, quello digitale è un modo suppletivo non alternativo. Quando si deve fare sviluppo,  business sono necessari gli incontri  all’interno della fiera. Nella situazione attuale era l’unico modo  di organizzare MacFrut, bisogna fare di necessità virtù ma sta andando anche bene”.

Il presidente: “Assistiamo a una ripresa, ma c’è ancora incertezza”

La fiera è anche il momento per guardare ai movimenti dell’economia del Paese, alla tanto attesa ripartenza di scuola, uffici, eventi e tutte quelle attività che spingono i consumi fuori casa. Insomma il sistema Horeca. “In questi giorni abbiamo registrato una ripresa, ma non si sa cosa potrà succedere nei consumi   delle prossime settimane e dei prossimi  mesi. C’è  incertezza generale  e questa incide sui consumi della famiglia. Ricordiamo poi la crisi della ristorazione e del turismo che non si sono ripresi. Pensiamo a Roma, Milano e Firenze”.

Per Pallottini le  risorse del Recovery Plan necessarie per modernizzare le strutture dei mercati

C’è da superare la stasi del post lockdown: “Abbiamo chiesto al Presidente del consiglio che all’interno del Recovery Plan si trovino le risorse per interventi indirizzati ad ammodernare le strutture  e renderle così adeguate alle esigenze del settore: catena del freddo, climatizzazione, impianti più efficienti”.  Un’occasione da non perdere per aumentare la competitività del sistema: “I mercati hanno dimostrato in questi mesi di essere la principale modalità che garantisce un rifornimento di prodotto fresco ai cittadini”.

Bonus e voucher alla ristorazione fanno bene anche alle aziende dei mercati

Oltre gli investimenti sulle strutture, Pallottini sottolinea ancora una volta la necessità di  strumenti come i bonus  e i voucher per la ristorazione indirizzati all’acquisto di prodotti italiani. “Un meccanismo semplice ma molto  efficace  per aiutare la ristorazione e, di conseguenza,  le nostre aziende  perché  i mercati sono fonte di approvvigionamento   per i ristoranti”.

(Visited 36 times, 1 visits today)