MyfruitTV_slider_26lug-31ago
Eventi e Fiere

Il Salone della Csr e dell’innovazione sociale a Trento

sede Bauer
Redazione
Autore Redazione

Bauer tra i protagonisti di “Corporate social responsability”, un incontro live-streaming che non poteva mancare in Trentino. Ha dato voce a personalità di spicco per spiegare come hanno declinato la responsabilità sociale ed ambientale nelle loro aziende. Tra i protagonisti, Giovanna Flor, AD di Bauer, insieme a Giulio Bonazzi, Presidente Aquafil, Lorenzo Delladio, Presidente e Amministratore Delegato La Sportiva, Andrea Fedrizzi, Responsabile Marketing e Comunicazione Consorzi Melinda e La Trentina, solo per citarne alcuni.

Il salone “Corporate social responsability” ha fatto un’importante tappa nel mese di maggio a Trento. Un’occasione per affrontare temi quali mobilità, uso sostenibile delle risorse,  inclusione sociale e salvaguardia ambientale. Argomenti che vedono il profondo impegno della provincia autonoma di Trento e di diverse imprese, in stretta collaborazione.
Di rilievo è stato l’intervento di Giovanna Flor, amministratore unico di Bauer, che ha esposto e presentato il percorso “Bontà 360°”, con particolare riferimento ai valori, certificazioni e processi di produzione riguardanti l’azienda.

Bauer Amministratore Unico Giovanna Flor

Giovanna Flor, amministratore unico Bauer

“Il claim Bontà 360° vuole essere sintesi del percorso decennale di Bauer volto al mettere al centro la Responsabilità sociale di impresa. Per Bauer questa racchiude in maniera olistica, la sostenibilità rispetto ai consumatori e ai prodotti, all’ambiente e alle risorse umane. Bauer si concentra sui consumatori proponendo prodotti di alta qualità certificata buoni e salutari, realizzati con materie prime selezionate, attraverso processi produttivi che ne rispettano tutte le proprietà organolettiche (con la garanzia di assenza di glutine, materie prime bio, certificazione vegana e vegetariana sui prodotti che lo consentono). Prodotti, dunque, senza aggiunta di aromi, additivi chimici, esaltatori di sapidità e correttivi del sapore, per un’alimentazione sana ed equilibrata, attenta alle esigenze dei consumatori – spiega Flor – Ponendo al centro il rispetto dell’ambiente, il sito produttivo di Bauer è stato il primo edificio al mondo certificato “Leed Italia 2009” con punteggio gold. L’edificio si contraddistingue, tra l’altro, per le coperture a verde, l’utilizzo di energia pulita e l’installazione di sistemi innovativi di cogenerazione a zero emissioni di gas serra, e per soluzioni d’accumulo dell’acqua piovana, utilizzate per l’irrigazione delle aree a verde e per i circuiti sanitari”.

“Per sottolineare invece l’importanza delle risorse umane e del loro quotidiano contributo, Bauer si è impegnata nel percorso di Certificazione Family Audit, ottenendola tra le prime pmi del settore alimentare – conclude Giovanna Flor – Si tratta di uno strumento manageriale che consente il coinvolgimento dei dipendenti dal basso verso l’alto, valorizza la conciliazione tra esigenze lavorative e familiari, con ottimi benefici sull’armonia all’interno del contesto lavorativo, sullo sviluppo della consapevolezza del ruolo di ciascuno e sulla produttività”.
Bauer, da azienda storica trentina, si conferma impresa dagli elevati standard qualitativi, in cui naturalità e sostenibilità delle risorse sia ambientali che umane, sono alla base di una produzione genuina, rispettosa di tutti coloro che ricercano una sana e corretta alimentazione.

(Visited 23 times, 1 visits today)