vog_topnews_07set-02nov
Eventi e Fiere

Fruit Attraction. La conferma di un successo atteso

Redazione
Autore Redazione

Comoda, ben servita e organizzata. Madrid corre e i buyer non si fanno attendere

Dal nostro inviato a Madrid Giordano Giardi

Dall’aeroporto alla fiera in 10 minuti. Dalla fiera al centro della città in 25 minuti. Non sono dettagli marginali, perché il successo di una fiera di settore passa anche da questi aspetti.

Fruit Attraction, di anno in anno, al di là dei numeri ufficiali, sta diventando sempre più un punto di riferimento di grande fascino per i produttori ortofrutticoli di tutto il mondo, italiani in primis. Il quartiere fieristico è ampio e ben organizzato. L’offerta di hotel e ristoranti di livello realmente business non manca. E poi Madrid è un punto di snodo fra Europa e America Latina e dista 1-2 ore dai principali centri di business europei:  e non è un caso, d’altronde, come a questa settima edizione i buyer siano arrivati copiosi da tutta Europa, con somma gioia da parte dei produttori.

La conferma della bontà della formula di Madrid arriva anche dai molti operatori italiani presenti sia con propri stand che solamente in visita a quest’ultima edizione. Tutti, soprattutto, non possono non sottolineare le nette differenze fra la situazione spagnola e quella italiana. Fiere, associazioni produttive, politica: in Spagna sembra che tutti remino dalla stessa parte, e i risultati, in effetti, si vedono.

Per quanto riguarda le novità italiane, a Madrid la neonata Origine Group ha presentato il nuovo logo con il quale commercializzerà kiwi rossi e verdi. Sweeki, crasi di sweet e kiwi, è stato svelato in una conferenza stampa conclusa con una degustazione proprio del kiwi rosso, apprezzata dai presenti che finalmente, ad una fiera ortofrutticola, hanno potuto anche assaggiare un frutto!

Sweeki. Il nuovo marchio di Origine Group per i kiwi italiani

Sweeki. Il nuovo marchio di Origine Group per i kiwi italiani

Da ricordare, poi, i 20 anni del brand Marlene, festeggiato durante la serata di giovedì. Marlene in Spagna è uno dei marchi italiani più diffusi, sia grazie ad una presenza diretta sul territorio, ma anche per merito di campagne di comunicazione B2B e B2C che nel corso degli anni hanno fatto conoscere in modo decisivo il marchio altoatesino del Consorzio Vog.

Nell’area showcooking Mela Val Venosta ha premiato i tre migliori fruttivendoli spagnoli (di quartiere, di mercato e per grandi superfici) con il Golden Gold, e ha organizzato uno showcooking con lo chef Jordi Ferrer professore della scuole Masterchef Spagna.

Come succede nella gran parte delle fiere di settore, la seconda giornata è stata quella più intensa a livello di presenza, ma in generale, al di là dei numeri ufficiali che parlano quasi sempre di record e successi (in questo caso 1200 espositori da 25 paesi con più di 40.000 visitatori in 3 giorni), l’impressione è che da Fruit Attraction i professionisti del settore tornino a casa realmente molto soddisfatti e che la fiera di Madrid non possa che continuare a confermare questo successo anche nelle prossime edizioni.

(Visited 8 times, 1 visits today)