sorma_topnews_02nov-14dic
Aziende

La campagna Vip all’insegna di un servizio di prima classe

Redazione
Autore Redazione

Zanesco, Eberhöfer e Laimer illustrano le novità. Riduzione del 20% dei volumi complessivi, prodotto biologico con quantitativi stabili

Entra nel vivo la campagna commerciale 2020/21 di Vip, l’Associazione dei produttori di mele della Val Venosta, con l’introduzione a scaffale della nuova Golden, per un servizio senza soluzione di continuità, 365 giorni l’anno.

“In generale, a raccolta quasi ultimata, quando sugli alberi restano solo le varietà tardive come Envy, possiamo parlare di una riduzione di circa il 20% dei volumi complessivi – commenta Fabio Zanesco, direttore commerciale di Vip – Una percentuale che tuttavia rappresenta la media di situazioni molto differenti tra loro: per le mele club, infatti, grazie ai nuovi impianti entrati in produzione, i raccolti finali sono stabili rispetto allo scorso anno. Le varietà tradizionali mostrano invece cali differenziati tra il 10 e il 20%, che ci attendevamo già dalla primavera, vista la fioritura”.

Il mese di ottobre è fondamentale per Vip per pianificare le vendite di tutta la produzione, affinché il destoccaggio delle mele segua le esigenze del mercato e, al contempo, si possano servire i principali clienti fino all’arrivo della raccolta successiva. “Lo scenario generale in cui ci troviamo per nostra fortuna – commenta il direttore commerciale di Vip – è abbastanza positivo. In Spagna e in Francia i volumi sono ancora inferiori alle previsioni, pertanto a livello nazionale ed europeo, sarà possibile trovare un equilibrio di mercato per l’intera annata. Su scala extra UE, invece, permangono le incertezze legate allo sfavorevole cambio euro-dollaro e all’emergenza sanitaria da Covid-19. Proprio rispetto a questo, da parte nostra siamo pronti e strutturati per affrontare eventuali focolai in totale sicurezza”.

Anche la stagione del prodotto biologico si prospetta positiva, con quantitativi stabili, intorno alle 32.500 tonnellate. Afferma il direttore vendite bio, Gerhard Eberhöfer: “Abbiamo iniziato le vendite di Gala, Golden e Red Delicious; a breve partiremo anche con le Club Ambrosia e Kanzi. Oltre a queste varietà proponiamo al mercato anche le Bonita, le Envy, le Kissabel e le Natyra. Abbiamo ovviamente un’ampia gamma di altre varietà tradizionali, per garantire un paniere ed un servizio il più completo possibile”.

Tutta la produzione biologica di Vip è lavorata dallo scorso anno nel nuovo stabilimento di Castelbello della cooperativa associata Juval.  Si tratta di un magazzino automatico refrigerato, a scaffalatura verticale, per lo stoccaggio di 18 mila cassoni e 12 linee di lavorazione, per una capacità di cernita e confezionamento rispettivamente di 18 e 28 tonnellate l’ora. Una struttura all’avanguardia in termini di qualità, servizio e sostenibilità, in grado di garantire massima sicurezza e flessibilità di risposta alle diverse esigenze del cliente, oltre che la totale tracciabilità del prodotto.

Al via anche la campagna marketing, declinata nelle versioni B2c e B2b, volta a comunicare i valori aziendali e i servizi che Vip offre alla clientela. In linea con il posizionamento stabilito di “First Class Apple Partner”, le attività Vip rivolte a professionisti e buyer mirano a semplificare l’accesso alle informazioni con nuovi mezzi e linguaggi.

“In questi giorni abbiamo aperto il nuovo profilo LinkedIn di Vip, per una comunicazione diretta con il settore e uno scambio continuo di informazioni e notizie dalla Val Venosta”, riporta infatti il responsabile marketing Benjamin Laimer.

Prosegue inoltre il percorso formativo di Vip, rivolto ai collaboratori dei reparti ortofrutta di catene selezionate della GDO, in versione online causa Covid. “Riteniamo questa sia – sottolinea Laimer – una chiave del lavoro che dobbiamo svolgere insieme alla distribuzione per dare mele migliori al consumatore e garantire una corretta informazione: i riscontri che riceviamo sono positivi e siamo motivati a continuare con sempre nuovi contenuti”.

Per far fronte all’impossibilità di un contatto diretto con i consumatori, dovuto al periodo emergenziale, verranno allestite in questi mesi all’interno dei Pdv isole promozionali ad hoc, con materiale informativo, divertente e intuitivo, volto ad aiutare il consumatore nella scelta della mela preferita. Grazie al progetto “TrovaMela”, ogni varietà viene infatti identificata da un diverso colore in base alle sue caratteristiche organolettiche, su una scala che va da “aspro” a “dolce”.

“Circa le attività rivolte al consumatore – precisa Benjamin Laimer – è partita oggi, lunedì 12 ottobre, la campagna affissioni in cinque città che proseguirà per due settimane. Infine, la nostra propensione al mondo digitale verrà sottolineata nei prossimi mesi con una presenza massiccia su internet e social, attraverso la condivisione di contenuti autentici e di qualità. Una campagna di digital marketing B2C è prevista nella seconda metà della stagione per comunicare in modo unico e innovativo, sulle diverse piattaforme web, i valori che ci permettono di definire la Val Venosta il Paradiso delle Mele”.

(Visited 22 times, 1 visits today)
MYTECH_bottomnews_30ott-08feb