solarelli_topnews_16-30set
Aziende

CPR System nuovi prodotti, mercati e clienti

Le cassette verdi dell’ortofrutta saranno più resistenti, leggere e con meno emissioni. E dopo i punti vendita di Auchan attraverso l’acquisizione di Conad, si lavora per l’ingresso di un altro operatore italiano

Nuovi prodotti, nuovi mercati e nuovi clienti. Le perturbazioni d’inizio 2018 non hanno fermato CPR System che l’anno scorso nella movimentazione delle casse ha sfiorato la cifra record di 140 milioni con un + 4,5 % rispetto al 2017.
Il bilancio si chiude con 55.6 milioni di fatturato, 17 milioni di capitale sociale e un patrimonio netto di 37,16. Tanto fieno in cascina e a breve pronti ad entrare anche nei punti vendita Auchan che Conad sta per acquisire.

Ancora una location d’eccellenza, ancora un ospite prestigioso per la presentazione del bilancio CPR System. Quest’anno la scelta è caduta sul Museo Ducati di Bologna e sul geologo Mario Tozzi. L’esperto di ambiente che ha messo in evidenza il core business dell’azienda: non lasciare la plastica in giro per il mondo e accrescere il suo valore per gli associati.

Il presidente di CPR System Francesco Avanzini è al suo ultimo anno al vertice del gruppo, lascerà risorse economiche e progetti ai suoi successori. “Il 2018 è stato un anno positivo con la conferma del bilancio e degli utili. Abbiamo lavorato per il futuro con un piano industriale che ci poterà in tre anni al completo rinnovamento del nostro parco prodotti, cassette e pallet, allo sviluppo dei mercati collaterali come quello delle carni e quello ittico, infine l’accrescimento dei volumi con nuovi clienti come Auchan grazie alla recente acquisizione dei negozi della catena francese da parte di Conad”. Queste le tre novità più rilevanti del gruppo.

Casse più leggere e resistenti

In vent’anni le casse verdi dell’ortofrutta sono diventate un’icona per i consumatori, ma anche loro si adegueranno ai tempi. Parola di presidente: “Rappresentano un elemento distintivo, ma saranno più resistenti, più leggere, con una riduzione delle emissioni. Stiamo collaborando con il Politecnico di Milano con l’avvio di una prototipizzazione” Si annunciano novità anche per i pallet, sempre in un’ottica di economia circolare.

Nuovi volumi con l’acquisizione dei punti vendita di Auchan

Per quanto riguarda i nuovi clienti, oltre al futuro ingresso dei negozi di Auchan con l’acquisizione da parte di Conad, si sta lavorando per acquisire un altro operatore italiano: “per arrivare a livelli sempre più alti nei volumi”. Si nutre fiducia nel futuro: “Siamo una società performante, solida  e pronta ad utilizzare il patrimonio per gli investimenti necessari per la crescita”.

140 milioni di casse movimentate

“Chiudiamo un’annata – dichiara Monica Artosi, direttore generale di CPR System – molto difficile per l’ortofrutta italiana ma nonostante questo noi consolidiamo le nostre posizioni e crescono le movimentazioni delle casse che sfiorano la cifra record di 140 milioni con un +4,5 rispetto al 2017”. Altri dati positivi  arrivano dalla movimentazione dei pallet “con poco più di 6 milioni di movimenti e un +3,5 rispetto al 2017. I numeri attestano il successo del nostro modello – conclude Monica Artosi–  che, grazie all’efficienza e all’economicità dei servizi offerti prosegue la crescita portando – e di questo sono particolarmente orgogliosa – un contributo concreto alla salvaguardia ambientale”.

Per l’ambiente e per l’economia

CPR System è leader in Italia per gli imballaggi in plastica a sponde abbattibili. Interessante il modello di governance che associa l’intera filiera dell’ortofrutta con 1036 associati tra cui si annoverano, oltre ai produttori, 54 distributori delle principali insegne italiane, stampatori e aziende di servizio. Un bel gruppo che oltre i risultati economici può farsi vanto di non produrre economie negative per la società: le casse si riutilizzano e quando si rompono vengono aggiustate o  riciclate. Neanche un grammo di disperde nell’ambiente.  Si crea economia che fa bene all’ambiente.

Scrivi un Commento