sorma_topnews_17giu-1lug
Aziende

Melinda e La Trentina a Fruit Logistica con le mele “in mostra”

melinda fl 2019
Redazione
Autore Redazione

Tutte le varietà, classiche e nuove, sono esposte come opere d’arte per esprimerne valore e unicità.

È uno stand sicuramente inedito quello di Fruit Logistica 2019 per Melinda e La Trentina. Le due OP sono nuovamente insieme (Hall 2.2, stand D-02) per promuovere su questo palcoscenico, punto di riferimento per il commercio ortofrutticolo, la qualità dei propri frutti. Le varietà classiche e nuove sono infatti tutti incorniciate nell’insolita formula di una mostra d’arte, per sottolinearne il valore e pregio riconosciuto in tutto il mondo. Non manca poi l’innovazione nella proposta ai visitatori di immergersi nelle bellezze del territorio trentino e nel cuore delle ben note celle ipogee attraverso i moderni Oculus Virtual Reality, un’esperienza unica e accattivante per entrare in contatto con queste realtà produttive in maniera virtuale. Sempre presente anche l’obiettivo di business, che vedrà incontri a tema con i partner dei diversi Club delle nuove varietà, per condividere e definire le strategie commerciali e di marketing per il futuro.

In particolare, l’edizione 2019 di Fruit Logistica sarà occasione di incontro tra i rappresentanti dei club delle nuove varietà, fra le quali, oltre alla ormai celebre Evelina®, anche Sweetango®, Isaaq® Kissabel® Fengapi-Tessa®, Gradisca, Kizuri-Morgana® e Opal®. Obiettivo: individuare percorsi scientifici e programmi strategici che sappiano posizionare i prodotti delle valli del Trentino nel mercato di oggi, affinché diventino concretamente leva indispensabile anche negli anni a venire, sia in termini economici che di sostenibilità.

Per Melinda e La Trentina raggiungere questi obiettivi è possibile grazie al recente accordo stipulato con APOT, l’Associazione Produttori Ortofrutticoli Trentini, struttura individuata come la più idonea per la gestione delle due OP nelle diverse attività strategiche. Tra queste, una tra le più importanti è proprio la gestione coordinata dell’assetto varietale degli areali frutticoli del Trentino; lo scopo è quello di ottimizzarne le produzioni e valorizzare allo stesso tempo le singole varietà, tra cui le nuove Club, ognuna delle quali sarà destinata alle zone produttive più adatte.

Oltre alle mele nelle diverse declinazioni, classiche e varietali, non mancano anche tutti i prodotti trasformati a base di mela, come le mousse, lo strudel, gli snack e le barrette.

 

Scrivi un Commento