InterpomaTopNews_1-22ott
Reparto Ortofrutta

Aldi, un milione di clienti in due mesi

Aldi_Italia_Numeri

Presenti in 6 regioni del Nord, da marzo ad oggi l’insegna tedesca del mondo discount sta rispettando tutte le tappe annunciate dall’arrivo in Italia

È presto per dire se lo scompiglio che i più si aspettavano dall’arrivo in Italia del grande colosso del mondo discount si sia poi verificato, ma certo non si può dire che l’arrivo di Aldi sia passato inosservato. Determinati, di poche parole – per ora nessuno dei vertici dell’azienda in Italia rilascia interviste –  ma molti fatti, quanto meno in linea con quelli promessi alla vigilia quando invitarono un nutrito gruppo di giornalisti all’anteprima del punto vendita di Gallarate per illustrare per la prima volta filosofia generale e approccio al mercato italiano.

In due mesi, comunicano ora dal quartiere generale, “oltre 1 milione di clienti hanno già provato la nuova idea di spesa presso i 25 negozi di Aldi“. L’obiettivo dei 45 negozi entro la fine dell’anno promesso sin dall’inizio procede quindi speditamente, così come la copertura regionale nel Nord del paese che ora, proprio con l’apertura del 25esimo punto vendita a Ronco dei Legionari in provincia di Gorizia (vedi qui), tocca 6 regioni (Emilia-Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Veneto).

Aldi_Italia_Negozi

Una superficie complessiva di 30mila metri quadrati – spesso frutto del recupero urbanistico di  spazi lasciati in disuso o dove le precedenti attività commerciali avevano smesso di operare -, 1000 collaboratori (entro la fine dell’anno arriveranno a 1500), il 75% dei prodotti italiani, l’85% con uno dei marchi delle loro linee per l’Italia, più di 100 referenze nel reparto ortofrutta, centrale per Aldi sia dal punto di vista promozionale – molte delle offerte settimanale sono presenti proprio qui – che come posizione all’interno dei negozi. Questi alcuni dei numeri.

Insomma, è ancora troppo presto per tirare le somme dell’inizio della nuova avventura di Aldi in Italia, ma certo lo scenario è ora sicuramente diventato più agguerrito, non solo per il suo storico avversario, vale a dire Lidl, e neanche solo per il mondo discount in generale, quanto un po’ per tutte le insegne distribuzione moderna. E quando sarà operativo anche il nuovo centro logistico di Landriano, la sfida diventerà ancora più accesa.

Scrivi un Commento